Vicenza

Viacqua: raddoppio condotte idriche a Vicenza

Viacqua: raddoppio condotte idriche a Vicenza

Vicenza: il 6 dicembre nuovo intervento al campo pozzi del Moracchino
Intervento in notturna nell’ambito dei lavori di raddoppio delle condotte idriche, invito a ridurre i consumi

Proseguono i lavori di posa della nuova condotta tra il campo pozzi del Moracchino e Viale Trento. Il cronoprogramma di cantiere prevede per il prossimo 6 dicembre, tra le 22.00 e le 6.00 del giorno successivo, l’inserimento di una saracinesca nella condotta principale che comporterà l’interruzione dell’alimentazione della rete idrica per alcune ore. Data e orari sono al momento indicativi in quanto potrebbero risentire delle condizioni meteo.
Durante l’intervento l’acquedotto sarà alimentato da altri punti di approvvigionamento della città, i disagi dovrebbero pertanto essere limitati ad alcuni cali di pressione, senza interruzione della fornitura idrica ai cittadini. È però fondamentale, per la durata delle operazioni, tutte le utenze riducano i consumi al minimo per evitare che i serbatoi si svuotino creando problemi nelle successive ore mattutine, quando il prelievo d’acqua è maggiore.

L’opera complessiva riguarda il raddoppio delle condotte idriche che collegano il campo pozzi Moracchino a tutto il sistema acquedottistico vicentino, a servizio di più di 100mila abitanti del capoluogo, dell’area ovest e della Riviera Berica. La nuova condotta che affiancherà quella originale del 1896, tutt’oggi in pieno servizio, avrà un diametro di 80 cm e rappresenta una delle più grosse tra quelle gestite da Viacqua. A lavori completati, poter contare su una doppia linea di adduzione favorirà la continuità del servizio, riducendo al minimo i possibili disagi in caso di intervento manutentivo.

“Il potenziamento dell’ampio sistema idrico che rifornisce Vicenza e parte del suo interland – spiega il Presidente di Viacqua, Giuseppe Castaman – è un’opera fondamentale per assicurare standard elevati di continuità del servizio e ridurre i disagi in caso di interventi o emergenze. L’impegno di Viacqua rivolto alla cura delle reti è massimo. Si tratta però di un gioco di squadra in cui anche il cittadino può fare molto. In questo caso, limitare i consumi al minimo indispensabile nelle ore in cui dovremo ricorrere ad altre fonti di alimentazione della rete è un gesto di attenzione e prevenzione per evitare che i livelli dei serbatoi calino e si verifichino episodi di carenza idrica con disagio ben superiore per l’utenza.”

Viacqua raccomanda di non programmare l’utilizzo di macchinari o elettrodomestici che necessitino della fornitura idrica durante il periodo dei lavori. Una volta concluso l’intervento si potranno verificare fuoriuscite di acqua con torbidità o di aspetto lattiginoso. Si tratta di fenomeni normali che possono essere risolti in brevissimo tempo lasciando semplicemente scorrere alcuni secondi l’acqua.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button