Vicenza

Vicenza: alloggi erp, dopo 12 anni un bando per cambiare casa

Vicenza: alloggi erp, dopo 12 anni un bando per cambiare casa
Assessore Tosetto: “Veniamo incontro alle esigenze di chi negli anni ha cambiato la propria situazione personale e familiare”

A gennaio, appena concluso il bando dell’edilizia residenziale pubblica, il Comune di Vicenza pubblicherà un avviso per la mobilità ordinaria di chi è assegnatario di un alloggio comunale. In sostanza, chi vive in un alloggio di proprietà comunale e per mutate necessità personali o familiari ha la bisogno di cambiare casa, potrà manifestare questa esigenza, entrando in una specifica graduatoria per l’assegnazione di un nuovo alloggio. Era dal 2010 che non accadeva.
“Anche chi vive in un alloggio di edilizia residenziale pubblica – commenta l’assessore alle politiche sociali Matteo Tosetto – può avere la necessità di cambiare casa, perché nel corso degli anni ha visto modificarsi le proprie esigenze personali o familiari. Predisporre dopo ben 12 anni un bando per la mobilità ordinaria di chi è già assegnatario di un alloggio ci sembra un gesto di doverosa attenzione verso questi nostri concittadini. Si tratta inoltre di uno strumento previsto dalla normativa che consente una razionalizzazione nell’attribuzione degli alloggi, perché tiene conto di nuove condizioni legate, ad esempio, all’età che avanza o all’esigenza di avvicinarsi al luogo di lavoro o alla casa dei genitori o dei figli”.
Ad oggi all’ufficio casa giacciono circa 50 domande di cambio alloggio. Le più urgenti vengono evase attraverso procedure di mobilità straordinaria. L’amministrazione ha ora deciso di riservare alla mobilità ordinaria il 25% degli alloggi via via disponibili, di cui fino a sei alloggi per nuclei da una persona, cinque alloggi per due persone, due alloggi per tre persone, tre alloggi per quattro persone, due alloggi per cinque persone, tre alloggi per sei o più persone.
I criteri per la formazione della graduatoria terranno conto dell’anzianità dell’occupante, della situazione di salute, della presenza di persone con disabilità, delle situazioni di sovraffollamento, delle esigenze di avvicinarsi al luogo di lavoro, di cura o di assistenza, ai genitori o ai figli, se anziani o portatori di handicap, della presenza di gravi condizioni di disagio sociale o economico per l’eccessiva onerosità del canone o delle spese condominiali.
Per il 2022 il bando di mobilità ordinaria riguarderà solamente gli alloggi erp di proprietà comunale; successivamente aderirà all’iniziativa anche Ater.
Nel frattempo, l’11 novembre si chiude il bando per accedere alla graduatoria erp. I requisiti e le modalità di compilazione della domanda, che può essere presentata autonomamente o con l’assistenza degli operatori dell’ufficio Abitativi, sono pubblicati al link https://www.comune.vicenza.it/cittadino/scheda.php/42721,117672 .

www.comune.vicenza.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button