Auto e Motori

Team Bassano: è vittoria al Città di Bassano

Team Bassano: è vittoria al Città di Bassano

Giovanni Costenaro su Ford Sierra Cosworth e Matteo Gambasin alle note, porta una nuova vittoria al Team Bassano nella gara di casa dove si festeggia anche la vittoria tra le scuderie, grazie ad un’eccellente prestazione di squadra

E sono quattro le vittorie stagionali conquistate da Giovanni Costenaro e Matteo Gambasin con la Ford Sierra Cosworth 4×4 con la quale si sono aggiudicati anche il 16° Rally Storico Città di Bassano dopo un avvincente testa a testa con la Subaru Legacy dei Nodari. Il giovane pilota di Marostica è stato autore di una prova convincente che ne ha confermato la costante crescita ed evidenziato, una volta di più, le doti velocistiche e di padronanza dell’impegnativo mezzo, come dimostrato in altre occasioni e ribadito sabato scorso in un rally che presentava al via un elenco iscritti di tutto rispetto. Preso il comando nel corso della seconda prova, il duo non l’ha più lasciato, arrivando prima dell’ultimo decisivo passaggio a “Rubbio” con un esiguo vantaggio di 3”6, diventato lo stimolo per firmare anche lo scratch decisivo e festeggiare una meritata vittoria. Ma non stato solo l’equipaggio della Ford a dare soddisfazioni al team dall’ovale azzurro, visto che uno Jacopo Rocchetto in giornata di grazia, ben navigato da Elia Molon, ha portato la Porsche 911 SC Gruppo 4 alla vittoria in 3° Raggruppamento, realizzando una notevole quarta prestazione assoluta; scorrendo poi la classifica, in settima posizione si trova l’Opel Ascona 400 di Tiziano e Francesca Nerobutto che concludono terzi di classe e Raggruppamento, seguiti dalla Lancia Stratos di Giorgio Costenaro e Lucia Zambiasi che, nelle due categorie sono secondi. Fuori dalla top-ten salta subito all’occhio l’esito della sfida tra Alessandro Mazzucato e Gianluigi Baghin che si stavano giocando, oltre alla gara, il Trofeo di Zona con un esito favorevole al primo il quale, con Massimo Boni al suo fianco sull’Opel Ascona SR, l’ha spuntata per 2”1 sul rivale navigato da Erika Battaglin sull’Alfa Romeo Alfetta GTV; entrambi sono stati protagonisti di una sfida tiratissima che li ha visti concludere al secondo e terzo posto di una classe con i primi tre, raccolti in soli 9”1.
Buona anche la gara di Claudio Zanon e Maurizio Crivellaro che hanno condotto la Porsche 911 RS al quarto posto di classe e diciassettesimo nell’assoluta dove, alla posizione venticinque si piazza la Lancia Delta Integrale di Fabio Garzotto e Andrea Sbalchiero e tre gradini più in basso troviamo la Porsche 911 S 2.4 di Roberto Bordignon, quinto di classe assieme ad Angelo Pastorino, seguiti nella generale da Corrado e Leonardo Sulsente, sesti di classe su Opel Kadett GT/e.
Gianluca Testi e Marco Benvegnù – trentesimi – festeggiano il secondo posto della loro classe acquisito con la BMW 318Is Gruppo A, mentre per Stefano Segnana e Giovanni Somenzi su Alfa Romeo 33 Gruppo A, è il terzo posto di categoria a gratificarli. Al traguardo anche la Porsche 911 SC di Massimo e Riccardo Rettore, sesti di classe e trentaduesimi nella generale.
Nutrita, purtroppo, la lista dei ritirati sia per problemi meccanici che per uscite di strada. All’appello finale mancano la Porsche 911 RS di Giampaolo Basso e Sergio Marchi, l’A112 Abarth di Raffaele Scalabrin e Niccolò Marin, l’Alfa 33 di Enrico Gaspari e Daiana Sbabo, l’Opel Kadett GT/e di Jacopo Biasion e Marta Carello, oltre alle due Opel Ascona SR di Stefano e Massimo Carminati e Francesco Benato con Alain Tabarin. E ancora, Roberto Piatto e Ugo Tomasi su Lancia Delta, Nicola Patuzzo e Alberto Martini con la Toyota Celica GT, Lorenzo Scaffidi e Natascia Freschi su Fiat Uno Turbo, Nicola Randon e Martina Bonvecchio con la Fiat Ritmo 130 TC.
Ad aggiungere una soddisfazione in più alla scuderia guidata da Mauro Valerio, è arrivata anche la vittoria nella classifica delle scuderie che va a sommarsi alle numerose conseguite nell’annata in corso.
Un ulteriore bel risultato, è arrivato dalla gara delle auto moderne grazie a Matteo Luise e Melissa Ferro che hanno portato alla vittoria di classe la Renault Clio Williams Gruppo A.
In chiusura, un flash su altre due gare dello scorso fine settimana: al Rally Storico AC Como, Bruno Vicino e Vincenzo Torricelli si sono classificati quinti e primi di classe con la Renault Alpine A110, mentre al Trofeo Maremma, Alberto e Lisa Benassi hanno vinto la loro categoria con l’Autobianchi A112 Abarth con la quale hanno chiuso in tredicesima posizione assoluta.

Notizie e aggiornamenti al sito web www.teambassano.com
Immagine realizzata da Matteo Pittarel

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button