Provincia

Piovene Rocchette: la Grande Guerra narrata dal prof. Paolo Pozzato

Piovene Rocchette: la Grande Guerra narrata dal prof. Paolo Pozzato

La Battaglia del Solstizio – verso la conclusione della Grande Guerra – narrata a Piovene Rocchette dal prof. Paolo Pozzato
I cannoni nemici sparano sulla linea del Piave. Sono le 4 del mattino del 15 giugno 1918: l’esercito austroungarico tenta l’offensiva al fronte italiano. Scoppia la Battaglia del Solstizio, la seconda del Piave e segnerà l’inizio della fine della Grande Guerra con la vittoria finale dell’Italia quattro mesi più in là. Una pagina della storia italiana che verrà narrata a Piovene Rocchette giovedì 28 ottobre, alle 20.30, nella Sala Conferenze in Piazza degli Alpini col Professore Paolo Pozzato.
Una serata organizzata dal Gruppo Alpini di Piovene Rocchette, in collaborazione col Comune, che vedrà come relatore il Professore Paolo Pozzato, docente di storia e filosofia nei licei e storico del Primo Conflitto Mondiale che porterà con sé foto storiche dell’ultimo anno di guerra: dalla Battaglia del Solstizio a Vittorio Veneto.
Docente di storia e filosofia, il professor Pozzato è un ricercatore indipendente nel campo della storia militare, con particolare riferimento al primo conflitto mondiale. Membro della Società italiana di storia militare, opera nei comitati scientifici di diversi convegni nazionali e internazionali. È membro del Progetto Ortigara sul recupero del patrimonio storico della prima guerra mondiale sulle Prealpi vicentine.
Ha pubblicato decine di libri, collaborando in particolare con gli storici Paolo Gaspari e Mario Isnenghi e fornendo contributi significativi alla storiografia della Brigata Sassari durante il primo conflitto mondiale. E’ consulente dello Stato maggiore della Difesa su temi di storia militare. Svolge inoltre l’attività di traduttore, concentrandosi su quella dei memoriali di combattenti austriaci e tedeschi nella grande guerra.
L’inizio della fine della Grande Guerra: la Battaglia del Solstizio
Fu l’ultima grande offensiva sferrata dagli austriaci durante la Grande Guerra: per loro fu una pesante disfatta che vide vittorioso il Regio Esercito Italiano. Una battaglia di dieci giorni, violenta e che registrò migliaia di vite perse: circa 90mila tra i soldati italiani e circa 120mila tra gli uomini dell’esercito austro-ungarico.
La Seconda Battaglia del Piave, chiamata da Gabriele D’Annunzio ‘Battaglia del Solstizio’, segnò l’inizio della fine della Grande Guerra, con la vittoria dell’Italia quattro mesi più tardi a Vittorio Veneto.
L’ingresso alla serata è libero, sino esaurimento dei posti. Per accedere saranno necessari mascherina e greenpass.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button