Economia

Piovene Rocchette: fallimento Gas

Piovene Rocchette: fallimento Gas, Sindaco Masero: “dalla parte dei lavoratori, con Regione al lavoro per una soluzione”

Il fallimento che sembrerebbe prospettarsi per l’azienda Gas Jeans di Chiuppano fa ‘tremare’ anche Piovene Rocchette. “Nostri concittadini sono impiegati nella società del Gruppo Grotto: con la Regione stiamo lavorando per evitare questo scenario catastrofico” commenta Erminio Masero, Sindaco di Piovene Rocchette.

Segnato da molti come un ‘voto di speranza’, il dissenso (recepito come voto negativo) del maggiore creditore ha portato l’incubo nelle case dei 200 lavoratori, uomini e donne, impegnati nello stabilimento di Chiuppano:, “tra i quali anche molti di Piovene Rocchette, a cui sono vicino col pensiero, ma non solo – dichiara il Sindaco Masero – Con la Regione, tramite l’Assessore Regionale Donazzan, c’è lo stretto contatto per trovare la soluzione che non porti al fallimento dell’azienda, con la conse-guente perdita del posto di lavoro”. Un ‘non voto’ che chiude la strada al concordato preventivo, procedura attraverso la quale un’azienda in crisi tenta di risanare il debito continuando la propria attività. Ora la fase successiva nell’udienza pre-fallimentare, probabilmente a novembre, col Giudice Limitone chiamato a decidere le sorti della storica azienda del gruppo Grotto Spa. Se dovesse essere dichiarata fallita a rischio non solo i 200 lavoratori della Gas Jeans, che si vedrebbero recapitare le lettere di licenziamento, ma anche gli altrettanti operai e impiegati che lavorano nell’indotto.

Il piano di concordato saltato
Ultima spiaggia, per tentare di ricomporre la crisi che la Gas Jeans sta attraversando da anni, il piano di concordato proposto dal Gruppo Grotto e sottoposto a votazione: il tutto per ottenere il via libera dalla maggioranza dei creditori. Pur col voto favorevole di tre quarti dei creditori, la proposta di concordato è saltata: Dea Capital, che possiede il 51% del debito dell’azienda, non ha depositato al-cun parere al commissario giudiziale, facendo così saltare la proposta concordataria. Non dando il proprio ‘nulla osta’, al momento, la Dea Capital mette la parola ‘fine’ allo storico brand italiano che ha dettato la moda nel denim e fondato nel 1984 dal Gruppo Grotto.

“L’azienda Gas Jeans con i suoi 200 dipendenti diretti ed altrettanti, se non di più, indiretti è un patrimonio dell’intero territorio e la notizia del suo possibile fallimento mi preoccupa come Sindaco per la ricaduta sociale che avrà – dichiara il Primo Cittadino di Piovene Rocchette, Erminio Masero – Sono in stretto contatto con l’Assessore Regionale al Lavoro Elena Donazzan, che sta seguendo da tempo la vicenda e con la quale stiamo valutando qualsiasi iniziativa volta a evitare lo scenario peggiore per l’azienda Gas Jeans, per i suoi lavoratori e per le tante realtà produttive connesse”.

l’Assessore Regionale al Lavoro Elena Donazzan e il Sindaco Erminio Masero

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button