Arte, Cultura e Spettacoli

Auditorium di Piovene Rocchette: cinema e teatro

Auditorium di Piovene Rocchette: cinema e teatro

Doppio appuntamento all’Auditorium. Dall’emancipazione femminile con ‘Non conosci Papicha’ all’odissea dei primi veneti in Australia con ‘Cèa Venessia’
Cinema e teatro portano all’Auditorium di Piovene Rocchette l’emancipazione di una giovane donna nell’Algeria degli anni novanta e le storie di veneti che fondarono ‘New Italy’ in Australia sul finire del 1800. Venerdì 29 ottobre, alle 20.45, con la proiezione di ‘Non conosci Papicha’ di Mounia Meddour e sabato 30 ottobre, alle 20.45, lo Stivalaccio Teatro porta in scena ‘Cèa Venessia’ di Marco Zoppello.
Non conosci Papicha (cinema, venerdì 29 ottobre alle 20.45)
Nedjma è una ragazza vivace che ama la moda e sogna di fare la stilista. Frequenta l’università, esce di nascosto la sera con la sua migliore amica, ma nell’Algeria degli anni Novanta viene mal giudicata da chi disprezza la libertà – di pensiero, di vestiario, di movimento, di stile di vita – femminile. La voglia di mettere su la sua prima sfilata viene dunque vista come un affronto dai fondamentalisti del posto, e la sua vita e quella delle sue amiche inizia a prendere una piega sempre più pericolosa. Il fondamentalismo religioso, la repressione cieca, l’ottusità di chi mira a mettere a tacere la forza vitale delle donne per renderle sudditi obbedienti da gestire a proprio piacimento. La forza del film sta proprio nel raccontare la quotidianità di una ragazza comune
che diventa suo malgrado ribelle e anticonformista. In un’altra società sarebbe soltanto una giovane donna desiderosa di coronare il suo sogno – e potersi scegliere la propria vita, il proprio look e il proprio amore – ma nel contesto che ben mette in scena Meddour diventa una minaccia, un insopportabile elemento di disturbo, l’anomalia di un integralismo che trasforma chi non aderisce alle sue regole in bersaglio facile.
Info biglietti: abbonamento del venerdì € 40, biglietti singolo € 5, biglietto ridotto € 3.
Gli abbonati devono prendere posto in sala entro le 20:30. Dopo tale orario il posto rientra nella disponibilità e sarà vendibile.
SCONTI E AGEVOLAZIONI
Ragazzi < 16 anni Tariffa ridotta
Persone disabili Maggiorenni Tariffa ridotta
Persone disabili Minorenni Ingresso gratuito
Accompagnatore disabile (1 persona) Tariffa ridotta
Maggiori di 75 anni Tariffa ridotta
Studenti di scuole Secondarie di Secondo grado e di Università Tariffa ridotta
Agevolazioni per famiglie
_ Due adulti e almeno un minore dello stesso nucleo, tariffa per il minore € 2,00,
per ogni altro minore dello stesso nucleo € 2,00
_ Un adulto e due minori dello stesso nucleo, tariffa per il minore € 2,00
per ogni altro minore dello stesso nucleo € 2,00

‘Cèa Venessia-Odissea nostrana dal NordEst all’Australia’ (teatro, sabato 30 ottobre alle 20.45) Australia, 1882. Un gruppo di coloni provenienti dal Veneto e dal Friuli fondano il primo insediamento collettivo Italiano del continente. Il nome con il quale la colonia viene tramandata oralmente, di padre in figlio, è Cèa Venessia (Piccolo Veneto), perché nel cuore di chi vi arrivò doveva ricordare casa. Il nome che risulta nei documenti è , invece, New Italy, una delle culle dell’emigrazione italiana nel continente Australe. Lo spettacolo racconta di questi migranti e del loro viaggio.
Erano i Tomè, Nardi, Bellotto, Roder, Antoniolli, Piccoli e tanti altri che spinti dalla fame e dalla miseria, caddero vittime delle promesse di un nobile francese, il Marchese De Rays. Con alle spalle una pianura agricola disperata e arretrata, i Nostri si misero in viaggio. Raggiunta Barcellona con mezzi di fortuna si imbarcarono in quella che oggi chiameremmo una carretta del mare, verso la Nuova Francia pronta ad accoglierli a latte e miele. Inutile dirlo: non trovarono né il latte, né tantomeno il miele.
Il punto di vista è quello di Giacomo Piccoli, un giovanotto di Orsago partito col cuore gonfio di speranze e la cieca passione di chi ha conosciuto solo la misera e che “no e poi no, è sicuro, la vita può essere meglio di così!”.
Info biglietti:
Prevendita al Caffè Auditorium oppure online su https://www.liveticket.it/piovenerocchette
Online è possibile acquistare il biglietto e l’abbonamento con la 18App o la Carta Docente
Intero euro 8, ridotto euro 5.
Abbonamento teatro professionistico € 35. Abbonamento Tutto teatro € 65.
Prenotazioni in biblioteca allo 04445696450.
SCONTI E AGEVOLAZIONI
Ragazzi < 16 anni Tariffa ridotta
Persone disabili Maggiorenni Tariffa ridotta
Persone disabili Minorenni Ingresso gratuito
Accompagnatore disabile (1 persona) Tariffa ridotta
Maggiori di 75 anni Tariffa ridotta
Studenti di scuole Secondarie di Secondo grado e di Università Tariffa ridotta
Agevolazioni per famiglie
_ Due adulti e almeno un minore dello stesso nucleo, tariffa per il minore € 2,00,
per ogni altro minore dello stesso nucleo € 2,00
_ Un adulto e due minori dello stesso nucleo, tariffa per il minore € 2,00
per ogni altro minore dello stesso nucleo € 2,00
NORME DI ACCESSO IN SALA:
_ è obbligatorio il rispetto delle normative antiCOVID vigenti
_ non è consentito introdurre cibi e bevande in sala.
_ è obbligatorio esibire il documento di riconoscimento e la tessera scolastica per l’accesso con riduzione.
Invitiamo il gentile pubblico ad acquistare preferibilmente i biglietti in prevendita nei giorni che
precedono lo spettacolo per agevolare il rispetto delle normative antiCOVID

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button