Bassano e dintorni

Marostica: frane, interventi per 288.000 euro

Marostica: frane, interventi per 288.000 euro.
Via Collalto, via Erta, via Caribollo e località Miglioretti e Costacurta le zone interessate dai lavori ma anche da opere di pulizia.

Corposo intervento del Comune di Marostica sulle frane del territorio. Ammonta a 288.000 euro il costo dei lavori per sanare i dissesti di sei frane di Via Collalto, Via Erta, Via Caribollo e in località Miglioretti e Costacurta.

In particolare sono 109.931, 37 euro (finanziati per euro 90.000 con contributo statale e per euro 19.931,67 da bilancio) i soldi impegnati per Via Collalto, Via Erta, Via Caribollo per opere di messa in sicurezza del ciglio strada che risulta soggetto ad un fenomeno di degrado della scarpata verso valle, dovuto al dilavamento delle acque meteoriche. Le opere di consolidamento si rendono necessarie anche per garantire la sicurezza agli utenti e sono integrate da una importante opera di pulizia e ripristino della rete di scarico secondaria collinare, che riprenderà nelle prossime settimane dopo il consistente intervento del 2020.

Comporteranno una spesa di 178.000 euro, finanziati con mezzi di bilancio, i lavori di sistemazione di tre dissesti franosi in località Miglioretti e Costacurta, causati dagli eccezionali eventi atmosferici dell’agosto 2020. Il dissesto di Via Costacurta si configura come uno scivolamento della porzione superficiale del terreno, che ha interessato una porzione del pendio a valle della strada comunale. In Via Miglioretti, invece, sono due i dissesti presenti che si argineranno con la realizzazione di una palificata ancorata al pendio. In particolare si interverrà in un tratto molto lungo, di oltre 30 metri, dove il cedimento ha interessato ben metà carreggiata stradale.

“A breve presenteremo in collaborazione con gli enti superiori competenti, in particolare il Consorzio di Bonifica Brenta, altre importanti opere a prevenzione del rischio idrogeologico – rivela il sindaco di Marostica Matteo Mozzo– Siamo convinti che un territorio sicuro e ordinato rappresenti un elemento di attrattività per il presidio abitativo delle zone collinari e per il rilancio turistico dal punto di vista naturalistico. Insomma lavoriamo con una visione a lungo termine in nome della salvaguardia del paesaggio e dei cittadini”.

“La messa in sicurezza del territorio è una delle priorità di questa amministrazione– dichiara il vice sindaco Valentino Scomazzon– il territorio di Marostica è un territorio molto fragile, soprattutto nella parte collinare alla quale abbiamo riservato una particolare attenzione con periodiche opere di ripristino e di pulizia”.

“Per affrontare le frane del territorio abbiamo messo in piedi una vera e propria task force formata dai tecnici comunali e da ditte specializzate– spiega Michele Parise, consigliere delegato alla Protezione Civile – Non si tratta di intervenire solo nelle criticità, ma di sostenere e finanziare un piano continuativo di manutenzione e di monitoraggio”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button