sabato , 11 Settembre 2021
Rally Team: al Marca Lamonato

Rally Team: al Marca Lamonato mostra i muscoli

Rally Team: al Marca Lamonato mostra i muscoli

Alla guida della datata, sempre competitiva, Peugeot 207 Super 2000 il portacolori di Rally Team è quindicesimo assoluto, bene anche Dissegna con il podio in produzione.

Sulla carta una lotta contro i mulini a vento, tra tre WRC e ben diciannove R5, ma nella realtà una splendida cavalcata, quella che ha visto protagonista Walter Lamonato, in coppia con Beatrice Croda, capace di portare la vecchiotta Peugeot 207 Super 2000, sempre performante grazie a MS Munaretto, ad un ottimo quindicesimo posto assoluto al recente Rally della Marca, terzo di gruppo A e vincitore, in solitaria, della classe S2000.
Un primo, importante, passo nella Coppa Rally ACI Sport, zona tre, verso la finale di Modena.

“La gara di casa è sempre molto impegnativa” – racconta Lamonato – “ed era dal 2014 che non guidavo una vettura aspirata su asfalto, dopo anni di turbo. Questa è una vera auto da corsa. Abbiamo migliorato con costanza, di prova in prova, difendendoci nella mischia delle R5 in una gara poco adatta alle aspirate. Non ho mai guidato una Super 2000 così performante ed è merito di MS Munaretto. Grazie a tutti i partners che, da oltre vent’anni, mi seguono. Grazie alla scuderia Rally Team ed al suo presidente Fiorese. Grazie a Beatrice, migliora sempre di più e qui è stata semplicemente perfetta. Abbiamo raccolto i primi punti per la Coppa Rally ACI Sport ed ora cercheremo di ripeterci al San Martino di Castrozza, mirando alla finale di Modena.”

All’incontenibile felicità del pilota di Valdobbiadene fa da contraltare l’amarezza di Giovanni De Menego, in coppia con Christian Camazzola su una Peugeot 208 R2 di La Marca Racing.
L’alfiere di Rally Team, impegnato a tempo pieno nel Campionato Italiano WRC e nella Logistica Uno Rally Cup by Michelin, è stato protagonista di un’uscita di strada durante lo shakedown e di una gara penalizzata da un malessere fisico che lo ha rallentato pesantemente.
Il settimo ottenuto, in classe R2B, non pregiudica comunque la rincorsa al doppio alloro.
Scorrendo la provvisoria del CIWRC il pilota della trazione anteriore francese figura al quarto posto, nella Coppa ACI Sport tra le R2, ed al secondo di raggruppamento nel monomarca.
Marca votato all’apprendistato quello vissuto da Christian Foffano, alle note Luca Silvi su una seconda Peugeot 208 R2 messa a disposizione da La Marca Racing ed iscritta da Rally Team.
Il pilota di Zero Branco, autore di un passo in costante crescita dopo un piccolo errore sulla speciale di apertura, ha cercato di prendere le giuste misure in vista della propria gara di casa.
In una R1 condita da giovani rampanti e da piedi pesanti conclamati Diego Pieropan, assieme a Nicolò De Bernardini su una Suzuki Swift R1 turbo targata Baldon Rally, ha chiuso sesto.
Tanto il divertimento vissuto dal portabandiera della scuderia di Rosà, al debutto sulla trazione anteriore della casa nipponica, unita alla soddisfazione per aver visto l’arrivo di Conegliano.
Chiude ai piedi del podio, in classe A5, un gratificato Paride Bolzan, in coppia con Fabiana Da Rui su una eterna Peugeot 106 Rallye gruppo A, in sofferenza con il caldo torrido nell’aria.
Doppio podio nel produzione, secondo di classe N2 e terzo di gruppo N, siglato da Gianmaria Dissegna, affiancato da Thomas Ceron su una Peugeot 106 Rallye del Team Autocar.
Il pilota di Romano d’Ezzelino, risolto un piccolo problema ai freni sull’unica speciale del Venerdì.

Immagine di copertina Walter Lamonato (immagini a cura di Actualfoto – Mario Leonelli).

Gianmaria Dissegna, affiancato da Thomas Ceron

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità