martedì , 19 Ottobre 2021
LR Vicenza

LR Vicenza in ritiro nell’Altopiano di Asiago: un’amicizia che si rinnova

Estate in Altopiano per LR Vicenza. Anche quest’anno si è rinnovato il forte legame del club biancorosso con la propria provincia e le proprie montagne, in particolare con l’Altopiano di Asiago, che è stato scelto nuovamente come meta del ritiro.

Il programma è stato presentato nella sala Consiglio della Provincia di Vicenza alla presenza di Francesco Rucco, presidente della Provincia di Vicenza, Giuseppe Magalini e Andrea Basso, rispettivamente direttore sportivo e team manager L.R. Vicenza, e i tre rappresentanti delle amministrazioni comunali coinvolte, Emanuele Munari sindaco del Comune di Gallio, Franco Sella assessore allo Sport del Comune di Asiago e Elisabetta Magnabosco sindaco del Comune di Roana accompagnata dal vicesindaco Christian Vellar.

I biancorossi saranno in Altopiano da venerdì 16 a giovedì 29 luglio. Soggiorneranno all’Hotel Gaarten, accogliente struttura SPA & Wellness immersa nel verde di Gallio, già sede del ritiro nella scorsa estate.

La squadra biancorossa avrà a disposizione per gli allenamenti due strutture sportive: lo stadio Zotti di Asiago, concesso dal Comune di Asiago, e lo stadio comunale di Gallio, concesso dall’amministrazione comunale di Gallio, entrambi in collaborazione con l’ASD 7 Comuni 1967.

Il ritiro ha trovato il sostengo della Provincia di Vicenza e delle Amministrazioni Comunali di Asiago, Gallio e Roana che hanno garantito un importante supporto per permettere al club biancorosso di tornare sull’Altopiano, vicino ai propri tifosi. Un ritorno che, come è stato sottolineato, non era per nulla scontato, ma che è frutto di un accordo tra gli enti e la società. “L’abbiamo fortemente voluto -ha esordito il presidente Rucco- per il legame che c’è e sempre ci sarà tra il Vicenza Calcio e il territorio vicentino. I tifosi hanno voglia di tornare allo stadio, di tornare a tifare i biancorossi e il ritiro nell’Altopiano di Asiago è un’opportunità, un regalo che vogliamo fare a tanti vicentini, e non solo, di vedere la propria squadra.”

Un legame profondo confermato dal direttore sportivo Magalini: “il vicentino è la nostra terra ed è qui che vogliamo continuare ad allenarci e a giocare. Abbiamo voluto esserci anche l’anno scorso, quando le regole covid hanno reso tutto difficile, e tanto più vogliamo esserci quest’anno, con la speranza e l’augurio di stringere un accordo perché l’Altopiano di Asiago diventi il luogo del nostro ritiro estivo per tanti anni ancora.”.

Le regole per partecipare agli allenamenti non sono ancora chiare, ma è chiara la volontà di accogliere i tifosi, pur nel rispetto dei protocolli, perché quello in Altopiano possa rappresentare anche un momento di incontro con i tanti sostenitori che quest’anno hanno dovuto rinunciare alle emozioni dello stadio.

E non mancheranno neppure le amichevoli, perché all’allenamento si aggiunga l’emozione e l’entusiasmo delle partite.

“Tra l’Altopiano e il Vicenza Calcio c’è una bella sinergia e una sincera amicizia che quest’anno si è rinsaldata grazie alla Provincia di Vicenza -hanno sottolineato gli amministratori comunali- La Provincia si è dimostrata lungimirante nel credere nelle potenzialità turistiche e nell’indotto che il Vicenza Calcio crea nell’Altopiano. L’augurio è che questa sinergia interessi sempre più Comuni dell’Altopiano e che diventi un appuntamento fisso, creando opportunità e campi estivi anche per i giovani.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità