Economia

Fiera di Lonigo dall’8 al 12 luglio

Tutto pronto per la Fiera di Lonigo dall’8 al 12 luglio ritorna la storica manifestazione al parco Ippodromo e nelle piazze della città. Oltre 250 espositori, di cui un centinaio del settore agricolo.
Ritorna il tradizionale appuntamento con la Fiera di Lonigo che quest’anno si svolgerà, in via eccezionale, dall’8 al 12 luglio. Giunta alla sua 535ma edizione e alla 36ma per la Campionaria, la manifestazione cambia date ma non veste: seppure con qualche limitazione, dettata dalla necessità di garantire la sicurezza dei visitatori e minimizzare ogni possibile occasione di contagio, lo storico evento coinvolgerà per quattro giorni l’intera città ospitando più di 250 espositori. Sabato mattina sarà prevista l’inaugurazione ufficiale con la presenza delle autorità per il taglio del nastro e la tradizionale sfilata delle carrozze e degli sbandieratori.
La storica area espositiva del parco Ippodromo sarà aperta al pubblico già da giovedì 8 luglio, dalle 8 alle 24, così come venerdì 9, sempre dalle 8 alle 24. Sabato 10 e domenica 11 luglio sarà possibile accedere alla Fiera, con i suoi 44.000 metri quadri di esposizione, dalle 8 alle 18, mentre lunedì 12 è previsto un orario di apertura ridotto, dalle 8 alle 13.
Nel dettaglio, il Parco Ippodromo ospiterà gli espositori agricoli: nell’anello perimetrale sarà presente un’ampia gamma di macchine agricole, attrezzature e tecnologie legate al settore; mentre nei percorsi pedonali i visitatori potranno incontrare gli stand di numerosi espositori del mondo dell’edilizia e del giardinaggio. Per l’occasione, l’area coperta sarà leggermente rinnovata con spazi espositivi più ampi, di modo da garantire il ricircolo d’aria in tutti gli ambienti. All’interno degli spazi espositivi coperti saranno presenti attività commerciali e artigianali locali, con una vasta o erta di prodotti e servizi per la casa: dai complementi d’arredo agli impianti antifurto, dai serramenti agli infissi, senza dimenticare stufe, caminetti, porte, ringhiere e scale. Non mancherà uno spazio dedicato ai prodotti enogastronomici del territorio.
“Purtroppo quest’anno, dato il periodo in cui si svolgerà la Fiera, non sarà presente il luna park, né il Salone della viticoltura – spiega Pierluigi Marcolin, Presidente del Consiglio Comunale – malgrado l’Istituto Tecnico Agrario Trentin abbia dato la massima disponibilità, abbiamo preferito non sovraccaricare gli studenti. Ringraziamo la dirigenza scolastica, sicuri che dall’anno prossimo torneremo a proporre questo importantissimo spazio espositivo”.
E ancora, in Piazza XX Settembre e via Ognibene troveranno spazio gli hobbisti con tante creazioni originali fatte a mano; sarà invece Piazza Garibaldi ad accogliere le case automobilistiche. La Corte del Riso verrà allestita in Piazza Matteotti e nella corte di Palazzo Pisani, che ospiterà anche una mostra gratuita con le opere di pittori e artisti locali. A causa della situazione epidemiologica, la presenza della città gemellata Abensberg con il chiosco della birra bavarese è stata annullata, ma gli amici tedeschi saranno presenti come ospiti assieme a una delegazione della Caserma Ederle. In via Roma, saranno presenti, nella giornata di domenica, le tradizionali bancarelle.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button