martedì , 26 Ottobre 2021
Vicenza riqualificazione porta ovest della città

Vicenza: riqualificazione porta ovest della città, zona Ponte Alto

Questa mattina il sindaco Francesco Rucco si è recato in sopralluogo all’area ex Sartori Motors, in zona Ponte Alto, per fare il punto sulle opere di riqualificazione della porta ovest della città. Erano presenti anche il vicesindaco Matteo Celebron, l’assessore alle infrastrutture Mattia Ierardi e il consigliere comunale Valter Casarotto in rappresentanza del quartiere.

Il progetto di riqualificazione di uno dei principali assi viari di accesso alla città è promosso in sinergia tra assessorati alla mobilità, infrastrutture, edilizia privata.

“Fin da inizio mandato abbiamo lavorato moltissimo per la riqualificazione della porta di accesso ad ovest della città che abbiamo trovato in forti condizioni di degrado – ha spiegato il sindaco Francesco Rucco –. Grazie a questa operazione entro la fine del quinquennio porteremo a termine la messa in sicurezza e sistemazione di viale San Lazzaro con una corsia dedicata ai bus. Inoltre, viste le richieste dei residenti, portate avanti dal consigliere Valter Casarotto che ha la sua attività in questa zona, stiamo eseguendo i rilievi fonometrici per collocare, a carico di Esselunga, alcune barriere anti-rumore lungo la strada provinciale in direzione Thiene-Schio, in corrispondenza della curva. Ricordo, inoltre, che l’immobile che era in via Frescobaldi, più volte oggetto di interventi di sgombero anche da parte della polizia locale in quanto rifugio abusivo, è stato acquistato all’asta e presto diventerà un centro direzionale. Tutti interventi che serviranno alla rinascita della porta ovest della città, uno degli elementi qualificanti delle linee programmatiche del nostro mandato”.

Viale San Lazzaro, riqualificazione e messa in sicurezza

Con un progetto di riqualificazione e messa in sicurezza di viale San Lazzaro per una spesa di 600 mila euro, ad aprile 2019 hanno preso il via i lavori di inserimento di un cordolo centrale lungo il viale, dall’incrocio con viale Crispi fino a via Fermi per impedire le manovre di svolta a sinistra. Inoltre, è stata realizzata una rotatoria di fronte a “Piva Gomme” per consentire l’inversione di marcia e tutte le manovre di svolta a sinistra. Obiettivo dell’intervento: aumentare la sicurezza nella percorrenza del tratto stradale.

Successivamente, lungo gli 800 metri di aiuola spartitraffico, sono stati messi a dimora 110 alberi e 2.500 arbusti, con un investimento di 100 mila euro.

Si è proceduto, inoltre, nell’ottica dell’eliminazione delle barriere architettoniche, alla ridefinizione dei marciapiedi, sia lungo il lato nord che quello a sud, e alla realizzazione delle fermate del bus e di nuove isole ecologiche.

La linea di illuminazione pubblica è stata completamente sostituita e posta in asse strada.

È in fase di realizzazione, a cura di Sar (Servizi a rete), l’intervento di interramento delle linee di bassa tensione, con successiva eliminazione dei pali in cemento, oggi presenti sui marciapiedi. Seguirà l’intervento di asfaltatura finale.

Ponte Alto, accordo con Esselunga e nuovo sistema viario

A giugno 2019 il Comune ha concluso un accordo con il gruppo Esselunga per la costruzione di un edificio ad uso commerciale a Ponte Alto, nel quartiere di San Lazzaro.

In cambio della costruzione di un nuovo supermercato, il gruppo milanese operante nella grande distribuzione si è impegnato a ridisegnare un nuovo sistema viario su Strada Padana Superiore verso Verona che ha visto la realizzazione di due rotatorie per un controvalore di 2,2 milioni di euro.

Dall’operazione, inoltre, il Comune ha introitato 598 mila euro per oneri di urbanizzazione, 847 mila euro per oneri di costruzione e altri 464 mila euro per la monetizzazione di parte dei parcheggi al piano interrato del supermercato.

Nel dettaglio, con la costruzione della media struttura di vendita, con una superficie di 2.500 metri quadrati (1.750 alimentare e 750 non alimentare), verranno ricavati 451 posti auto: 410 parcheggi interrati privati e 41 parcheggi privati ad uso pubblico regolamentato.

Particolare attenzione nel progetto è stata data alla sostenibilità ambientale: l’area sarà, infatti, completamente riqualificata con l’installazione di un impianto fotovoltaico che garantirà un’elevata efficienza energetica, contenendo il più possibile le emissioni in atmosfera.

Verrà realizzata, inoltre, un’area verde di oltre 3.000 metri quadrati e saranno messe a dimora essenze arboree compatibili con la zona.

Tutte le aree di manovra saranno realizzate con asfalto drenante.

Nel parcheggio a raso saranno predisposte, inoltre, alcune colonnine per la ricarica delle auto elettriche.

Esselunga, inoltre, si farà carico di realizzare un cordolo in asse strada, identico a quello realizzato lungo viale San Lazzaro, nel tratto tra le nuove rotatorie e la rotatoria con via Fermi, completo di illuminazione centrale. Si prevede, inoltre, di mettere a dimora, lungo il tratto di 250 metri circa di nuova aiuola in asse strada, alcune piante ed arbusti in continuità con quelli presenti negli 800 metri di aiuola di San Lazzaro, così da ottenere oltre un chilometro di viale alberato.

È stata prevista una corsia “saltacoda”, in corrispondenza della rotatoria più prossima a Ponte Alto, dedicata ai mezzi del Tpl tra i quali la nuova linea BRT (Bus Rapid Transit) in fase di progettazione all’interno delle opere AVAC e che andrà a costituire la nuova linea portante del trasporto pubblico locale della città. Nella corsia verranno attrezzate le fermate a servizio della nuova area commerciale. La corsia prevede un semaforo a chiamata, per i mezzi TPL, in direzione Verona.

planimetria rotatorie ponte alto
Planimetria rotatorie Ponte Alto
riqualificazione_san_lazzaro_3
Riqualificazione San Lazzaro

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità