giovedì , 29 Luglio 2021
Risotto di ciliegie con scaglie di Piave vecchio e vino Raboso

Risotto di ciliegie con scaglie di Piave vecchio e vino Raboso

Cari lettori, vi presento una ricetta prelibata, inusuale con una sorprendente unione di sapori che vi conquisterà!  Il risotto di ciliegie con scaglie di Piave vecchio e vino Raboso, protagonista di questo piatto la Ciliegia di Marostica I.G.P. La regola è sempre quella di valorizzare il territorio secondo la stagionalità, attraverso i prodotti della terra, come le ciliegie rosse e carnose della pedemontana vicentina. Un risotto estivo, leggero, colorato da preparare assolutamente finché abbiamo a disposizione questi deliziosi frutti rossi! Leggermente acidulo, ma dal gusto piacevole, incontra perfettamente il sapore del formaggio Piave vecchio DOP aggiunto solo all’ultimo momento e direttamente nel piatto. Le ciliegie donano un sapore inconsueto a questo risotto dal profumo delicato e un colore acceso. Un viaggio nel gusto alla scoperta di un piatto capace di rendere un momento quotidiano in attimi indimenticabili. Il risotto alle ciliegie conquista per sua semplicità, raffinatezza di contrasti, sapori accattivanti ed aromi seducenti. La Ciliegia di Marostica I.G.P. è un frutto dalle molte proprietà benefiche, ricco di vitamine, polifenoli e zuccheri ben tollerati anche dai diabetici. Detto tra noi l’unica parte un pochino fastidiosa dell’intero procedimento è snocciolare le ciliegie, ma se abbiamo l’attrezzo apposito non lo è neanche più di tanto.

Vediamo insieme la ricetta nella sua completezza.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 300 g di riso vialone nano
  • 200 g ciliegie di Marostica I.G.P.
  • 1 bicchiere di Raboso
  • 1 cipolla bianca
  • b. di olio extravergine di oliva
  • b. di brodo vegetale
  • 1 pizzico sale
  • 1 pizzico Pepe
  • b. di formaggio Piave vecchio (a scaglie)

PROCEDIMENTO

Lavate le ciliegie, togliete il picciolo, snocciolate e tagliate a pezzetti. Tritate la cipolla e soffriggetela dolcemente in 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e aggiungete il riso, tostandolo fino a che diventa lucido e trasparente. Sfumate con il vino Raboso, e fate evaporare. Cuocete il riso per circa 10 minuti a fuoco lento, aggiungendo brodo vegetale man mano che viene assorbito. Unite al risotto circa la metà delle ciliegie snocciolate e spezzettate, continuate la cottura per altri 8-9 minuti sempre aggiungendo brodo e mescolando. Aggiustate di sale e pepe, spegnete il fuoco e unite una noce di burro. Coprite con un coperchio e fate riposare il risotto per 2 minuti. Mescolate bene il risotto, fatelo mantecare e servite decorando ogni piatto con le rimanenti ciliegie spezzettate, se è di vostro gradimento potete aggiungere qualche fogliolina di menta. Versate il risotto nei piatti e spolverate con scaglie di Piave vecchio.

Buon appetito!

VINO DA ABBINARE

Rimanendo in zona consiglio il Franciacorta Brut Rosé DOCG di Mirabella. Gentile, succulento e fragrante, ideale per accontentare i gusti più delicati e femminili, ma nel contempo capace di appagare i palati più esigenti. Il Franciacorta Brut Rosé di Mirabella è una bollicina figlia di un riposo sui lieviti in bottiglia che perdura per almeno trenta mesi. È un Brut Rosé che potrete stappare sia durante l’aperitivo che a tutto pasto, rimanendo certi che in ogni caso saprà regalarvi eleganza e sostanza. Abbinatelo al risotto alle ciliegie e scoprirete un accostamento semplicemente irresistibile.

Ricetta del mese a cura della Redazione di Gruppo News

Fonte https://blog.giallozafferano.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità