giovedì , 29 Luglio 2021
Benacus, Menegatti trova la retta via

Menegatti trova la retta via al Benacus

Benacus, Menegatti trova la retta via

Settimo assoluto, sesto di gruppo e di classe per il pilota di Zanè ma Jteam festeggia anche il successo nel due ruote motrici del vicepresidente Gasparotto, con Strabello.

Alla faccia dei superstiziosi Jteam rientra dall’edizione numero diciassette del Benacus Rally, appuntamento valido per la Coppa Rally ACI Sport in zona tre, con un cospicuo bottino che rinnova la fiducia per un futuro roseo.
In quel di Cavaion Veronese si è visto un rivitalizzato Paolo Menegatti, alle note Matteo Gambasin su Skoda Fabia R5 di MS Munaretto, autore di una settima posizione assoluta, sesta di gruppo R e di classe R5 che non racconta del tutto la soddisfazione vissuta nel veronese.
Il pilota di Zanè, rallentato da alcune scelte sbagliate in avvio, viaggiava sul passo dei migliori nella tornata centrale e, grazie al quarto tempo assoluto sulle ripetizioni di “Spiazzi” e “Lumini”, recuperava sino al settimo nella generale, posizione che gestirà sino all’ultimo controllo orario.
Un risultato che rilancia il portacolori del sodalizio di Bassano del Grappa, in terza zona, sia in chiave CRZ, quinto assoluto ed ottavo in classe R5, sia nel R Italian Trophy, ai piedi del podio.

“Tutto bene, siamo sulla giusta strada” – racconta Menegatti – “e devo ringraziare il team MS Munaretto perchè ci sta dando una grossa mano per arrivare a capire la vettura e raggiungere i nostri obiettivi. Il primo giro abbiamo avuto qualche problema per via di alcune scelte sbagliate da noi. Il secondo giro eravamo alla pari dei primi in classifica e questo ci ha gratificato parecchio, eravamo a pochi secondi dai migliori tempi assoluti quindi molto bene. Nell’ultimo giro, con le posizioni abbastanza definite, non aveva senso rischiare e siamo stati cauti per gestire la situazione di classifica. Le prove erano bellissime, peccato per il chilometraggio corto perchè siamo abituati a dare il meglio di noi stessi alla lunga. La vettura era al top e potevamo fare di più ma, per ora, va bene così. Siamo partiti per questa stagione con tanta voglia di migliorare e ci stiamo riuscendo. Siamo in recupero, sia nella CRZ che nel R Italian Trophy. Stiamo rispettando il nostro percorso e di questo devo ringraziare anche Jteam, soprattutto il presidente Jack Battaglia, e tutti i partners che ci permettono di continuare a migliorarci.”

Weekend da protagonista per Jteam anche sul sedile di destra, in virtù del trionfo tra le due ruote motrici ottenuto dal vicepresidente Ivan Gasparotto, al fianco di Stefano Strabello.
Un Sabato da incorniciare grazie anche al successo in classe R2C ed all’ottimo diciottesimo assoluto, ottenuto a bordo di una Peugeot 208 Rally 4 di Baldon Rally, tradottosi nel passaggio al comando della CRZ di zona, nella classifica di classe, e rilanciando le ambizioni tricolori.

“Ottimo risultato finale” – racconta Gasparotto (vicepresidente Jteam) – “dopo il lavoro svolto fino ad oggi ed al giusto feeling in abitacolo. Abbiamo sudato in tutto e per tutto, lottando sino all’ultimo metro dell’ultima speciale. I distacchi sono stati minimi, per tutta la giornata, e siamo stati quelli a vincere il maggior numero di speciali. All’ultima avevamo un solo secondo di vantaggio ed abbiamo staccato il miglior tempo per due decimi. Grazie a Jteam ed al team Baldon Rally per la vettura impeccabile. Grazie a Stefano Strabello, per avermi voluto al suo fianco in questa avventura. Ora concentrati già al prossimo

Immagine di Paolo Menegatti, in azione (immagine a cura di Fotosport).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità