mercoledì , 27 Ottobre 2021

Arrestato per spaccio

Nel pomeriggio di sabato a Monticello Conte Otto, i carabinieri della Tenenza di Dueville hanno arrestato in flagranza per spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali, un giovane di origine nigeriana, poi risultato irregolare sul territorio nazionale.
A seguito delle lamentele dei residenti, che avevano riferito di uno strano via vai sulla pista ciclabile che costeggia la ferrovia che collega Vicenza con la frazione di Cavazzale, i militari nell’ultimo periodo, oltre ai quotidiani servizi di controllo del territorio svolti dalle pattuglie, avevano predisposto degli ulteriori servizi in abiti civili.
Nel pomeriggio di sabato, un’aliquota composta da più carabinieri, uno dei quali in sella ad una bici vestito con un completo tecnico da ciclismo, si è recata nell’area segnalata e dopo un po’ di tempo hanno individuato un soggetto di origine africana che con fare sospetto, nei pressi del parco Astichello di via Zanella, si avvicinava con la sua bicicletta ad una Ford Fiesta appena sopraggiunta.
I militari, posizionati a poca distanza, vedevano distintamente lo scambio dello stupefacente con i soldi e decidevano quindi di intervenire.
Alcuni procedevano a bloccare l’acquirente (poi appurato essere originario di Caldogno), che nel frattempo si stava allontanando alla guida della sua auto all’interno della quale lo hanno trovato con indosso un grammo di eroina.
Gli altri si mettevano invece all’inseguimento del soggetto in bici che, alla vista dei militari che nel frattempo si erano qualificati intimando l’alt, ha dapprima scagliato la sua bici contro uno dei carabinieri, e poi ha cercato di scappare a piedi e disfarsi di parte della sostanza ma è stato bloccato dopo pochi metri.
Veniva quindi recuperata la bustina del quale l’uomo aveva cercato di liberarsi durante l’inseguimento, all’interno della quale si rinvenivano 10 grammi circa di canapa indiana.
Durante la perquisizione sono stati poi rinvenuti, occultati negli slip, circa 6 gr. tra cocaina ed eroina già suddivisi in dosi avvolte nel cellophane e termosaldate nonché 170€ in banconote di vario taglio.
I carabinieri a quel punto unitamente al fermato si portavano presso il suo domicilio che si trova a Vicenza in località Anconetta e rinvenivano ulteriori 130 euro in banconote di vario taglio che venivano sequestrate poiché considerate proventi dello spaccio.
Il giovane, identificato in IGBODO Godstanz, nato in Nigeria classe 1996, per gli elementi emersi a suo carico veniva dichiarato in stato di arresto per spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali ed il Pubblico Ministero di turno della Procura di Vicenza, nella persona del Dott.ssa Cristina Carunchio disponeva che fosse trattenuto presso le celle di sicurezza della Tenenza di Dueville in attesa del rito direttissimo avanti al tribunale in composizione monocratica.
Nella mattinata odierna, durante l’udienza avvenuta in modalità telematica in collegamento con la Compagnia Carabinieri di Thiene, il Giudice del Tribunale di Vicenza, Dott.ssa Claudia Molinaro, convalidava l’arresto di IGBODO Godstanz, difeso d’ufficio dall’Avv. Maria Filomena Sateriano, disponendo l’obbligo di firma presso la Stazione Carabinieri di Vicenza.
Il carabiniere colpito dalla bici ha riportato delle lievi contusioni e ha dovuto ricorrere alle cure mediche presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Vicenza mentre all’uomo fermato alla guida dell’utilitaria gli veniva ritirata la patente di guida e contestualmente veniva segnalato all’Autorità Prefettizia di Vicenza quale assuntore di sostanze stupefacenti ai sensi dell’art. 75 della L.309/90.

Arrestato per spaccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità