Ovest Vicentino

Semaforo verde alla sistemazione del “Floriani” a Recoaro Terme

Semaforo verde alla sistemazione del “Floriani”
Questa settimana inizio cantiere, primi interventi focalizzati sull’antisismica, poi mano all’efficientamento energetico

Con la firma del verbale di consegna lavori è ufficiale l’avvio dei lavori di sistemazione dell’ala ovest dell’Istituto Comprensivo “U. Floriani”.
L’intervento, rimasto fermo per diverso tempo, è stato rimesso in cima alla lista delle priorità dall’Amministrazione con un primo pacchetto di opere del valore di 800.000 euro, finanziato tramite il Fondo Comuni di Confine, dedicato alla messa in sicurezza dal punto di vista della resistenza anti-sismica dello stabile con un adeguamento sismico migliorativo che permetterà di far salire l’edificio al coefficiente 1.
Successivamente prenderanno forma anche ulteriori lavori per un totale di 600.000 euro riconosciuti tramite contributo statale per interventi riferiti ad opere pubbliche di cui alla Legge 145/2018 che serviranno ad un intervento complessivo di efficientamento energetico.
Questa settimana prenderanno il via i primi interventi di pulizia e predisposizione dell’area di cantiere, per proseguire poi con un cronoprogramma stimato in circa 300 giorni. I successivi interventi di efficientamento energetico avranno invece una durata da progetto di 180 giorni dall’avvio del cantiere.

A curare le opere di adeguamento sismico saranno le ditte RTI GREENTEL srl e FP IMPIANTI, con direzione lavori affidata allo Studio Sattanta7 dell’arch. Daniele Rangone.
I lavori si concentreranno su opere di rinforzo e consolidamento strutturale che interesseranno fondazioni, solai, giunti, pilastri, travi e setti angolari, per poi passare a sostituire la copertura dell’intera ala oggetto di intervento. Si passerà poi al trattamento delle superfici, sia verticali che orizzontali, interne, con particolare attenzione all’installazione di controsoffitti antisfondellamento, quindi si andrà avanti con la sostituzione degli infissi con soluzioni a taglio termico e il montaggio di inferriate. Sono poi previste la sostituzione completa dei due blocchi bagni al piano primo e secondo e la riqualificazione degli spazi destinati all’asilo nido in linea con quanto previsto per l’accreditamento regionale. Qui saranno operato alcune demolizioni per rimodulare gli spazi destinati al servizio.
Il successivo stralcio destinato all’efficientamento energetico prevede invece la realizzazione di cappotto termico isolante esterno, posa di nuove soglie in lamiera, sostituzione di serramenti e vetrate, oltre che dei vecchi corpi illuminanti. In quest’ultimo caso si passerà all’installazione di luci a led a basso consumo. È inoltre prevista la sostituzione della caldaia e dei controssoffitti con soluzioni in cartongesso e isolamento in lastre di lana minerale.

“Dopo la prima sistemazione dell’ala attualmente occupata dalla scuola – spiega il Sindaco Armando Cunegato – è per me un piacere dare l’avvio alla riqualificazione anche delle rimanenti parti dello stabile. A lavori completati potremo avere spazi di qualità per rispondere alle esigenze dell’istituto comprensivo, insieme ad altri che potranno essere adibiti ad un utilizzo polifunzionale per le necessità che potrebbero emergere nel prossimo periodo.
Tenendo conto delle importanti risorse governative che sono state stanziate per la scuola, dovremo inoltre proseguire con una progettazione d’insieme che permetta di completare la riqualificazione completa di tutto l’edificio. Un obiettivo che guarda al futuro dell’offerta scolastica recoarese e alla qualità degli spazi che i nostri ragazzi e le future generazioni vivranno.”

80x80 logo Vicenzareport

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button