martedì , 26 Ottobre 2021

Appello per la Montagna di Giancarlo Bortoli, Cittadino di Asiago 7 Comuni

Appello per la Montagna

Le recenti restrizioni imposte alle attività di bar e ristorazione consentono il servizio ai clienti esclusivamente all’esterno dei locali.

Ciò non è possibile nelle aree montane, in particolare nel Nord Italia su Alpi e Prealpi, dove la situazione climatica (freddo e precipitazioni) rende impossibile un servizio all’aperto.

Il Ministro della Sanità Speranza ha appena affermato: ”Possiamo proseguire con ragionata fiducia verso le graduali riaperture delle attività, mantenendo la necessaria prudenza. Con i dati in miglioramento possiamo allentare e poi superare il coprifuoco”.

Facciamo quindi appello al Ministro e al Governo di consentire fin da subito l’apertura degli spazi interni di bar e ristoranti delle aree italiane di Montagna, con l’eventuale limitazione dei posti a sedere.

La devastante situazione socio-economica della Montagna che, dopo aver subito i danni della tempesta Vaia del 2018, ha visto sfumare le ultime stagioni turistiche a causa dell’emergenza Covid, deve assolutamente essere contrastata, anche tenendo fede all’Articolo 44, secondo comma della Costituzione Italiana che recita: “La legge dispone provvedimenti a favore delle zone montane”.

Giancarlo Bortoli, Cittadino di Asiago 7 Comuni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità