mercoledì , 28 Luglio 2021
Panorama di Valdagno - Foto da. http://www.provinciaitaliana.org/

Valdagno: bitumature, marciapiedi e rappezzi, interventi per 437.500 euro

Progetto complessivo anche per la viabilità collinare per migliorare la sicurezza stradale

Con l’innalzamento delle temperature che consentono la ripresa di alcune lavorazioni, si appresta all’avvio il piano bitumature e marciapiedi.
Il progetto elaborato dagli uffici comunali ha un valore di 437.500 euro che consentiranno di intervenire su un totale di 7 tratti stradali in zona collinare, 6 in contesto urbano e altri 6 su marciapiedi.

Le lavorazioni prevedono la scarifica dei tratti stradali con la successiva ricarica di materiale dove presenti buche o avvallamenti. In alcuni interventi verranno sistemate anche alcune cunette stradali o saranno sostituite le caditoie. Verranno poi adeguate le quote di tombini e chiusini, prima di procedere alla posa dello strato di binder e del soprastante manto d’usura. Solo successivamente, per le strade in cui è previsto, verrà realizzata nel corso dell’estate la nuova segnaletica orizzontale.

Sul fronte dei marciapiedi verranno eseguite delle fresature del manto d’usura per poi stenderne uno nuovo. In alcuni interventi sono previste anche le sostituzioni dei profili o il rifacimento dell’intero fondo. Dove necessario verranno inoltre realizzati gli opportuni abbassamenti stradali per consentire un più facile accesso da parte di passeggini, carrozzine o di persone con difficoltà motorie. Anche questi ultimi interventi rientrano nell’impegno messo in campo dall’Amministrazione per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

“La programmazione dedicata alla manutenzione della viabilità – spiega l’Assessore ai Lavori Pubblici, Federico Granello – con particolare attenzione a quella collinare, voluta dall’Amministrazione ci permette di pianificare annualmente gli interventi sulla base delle segnalazioni raccolte e delle analisi fatte dai tecnici direttamente sul posto. Lo stato d’usura delle strade, unito al carico di traffico che subiscono determinano le priorità di intervento ed entrano in un elenco costantemente aggiornato che consente, via via, l’avvio delle opportune progettazioni.
Per quanto riguarda i marciapiedi, in parallelo con gli interventi inseriti nell’apposito Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche, saranno realizzati diversi abbassamenti in linea con quanto previsto dalla normativa vigente in termini di superamento delle barriere architettoniche. Dove gli eventuali ribassi d’asta lo permetteranno, abbiamo già individuato dei tratti aggiuntivi in cui intervenire.”

La viabilità di contrada

Gli interventi sulla viabilità collinare riguarderanno un tratto di circa 410 m in via San Rocco, poco sopra il primo tornante salendo da Valdagno verso il quartiere di Castello. Il tratto è stato interessato anche da alcuni cedimenti a causa degli eventi atmosferici. Verranno così sigillate le fessurazioni createsi e che favoriscono eventuali infiltrazioni d’acqua che potrebbero indebolire ulteriormente il fondo stradale.
Quattro saranno i tratti oggetto di intervento lungo la strada che collega le contrade Visonà e Marogne per circa 400 m complessivi. Interessato a tratti sarà anche l’asse che dal passo di Santa Caterina scende verso Castelvecchio dove già alcune parti sono state oggetto di precedenti interventi. Verranno poi bitumati due tratti della strada che da Cerealto conduce a contrada Re, mentre a Piana sarà sistemato il tratto che da contrada Mastini va verso contrada Predelle.
Gli interventi riguarderanno infine un tratto di circa 420 m lungo la strada che conduce a contrada Tommasi, a cui si aggiungerà anche un breve tratto interno alla contrada, e il tratto di contrada Massegnan che dalla ex scuola scende verso il fondovalle.

La viabilità urbana

In città gli interventi riguarderanno il tratto di via Gasdotto che collega la grande rotatoria di Ponte dei Nori a quella che incrocia con via del Lavoro. In questo intervento verrà coinvolto anche il breve tratto che collega Viale Regina Margherita proprio a via Gasdotto in località Campagna.

Ad andare sotto i ferri saranno anche i tratti che raccordano alla rotatoria di Ponte dei Nori da via Enrico Fermi, via Sette Martiri e via Monte Ortigara, fino al confine con il comune di Cornedo.

Bitumature in arrivo poi in via Beccaria, nel tratto incluso tra le intersezioni con via Pascal e via Meucci; in Lungo Agno Manzoni tra la rotatoria “delle vasche” e l’incrocio con via Palladio; in viale dei Lanifici, nel tratto tra la rotatoria “delle vasche” a scendere verso la stazione SVT. Infine, macchinari in azione anche in via Pasubio, nel tratto tra via Cantore e via Montello.

I marciapiedi

L’elenco dei lavori sui marciapiedi parte da via del Lavoro, coinvolgendo il marciapiedi a sud tra via Campagna e via dell’Artigianato. In viale Regina Margherita si interverrà sul marciapiede post sul lato ovest, nel tratto tra via Adua e via Tegnan per oltre 800 m. Nell’ambito di questo intervento verranno realizzati anche alcuni ripristini del manto stradale dove si presenta particolarmente danneggiato.
Nel tratto di via V.E. Marzotto, tra gli incroci con viale dei Lanifici e via G. Marzotto verranno sistemati i marciapiedi in entrambi i lati. Ci si sposta poi in via Campassi, dove verrà sistemato il tratto incluso tra via Ortigara e località Gaspari. Qui sono presenti alcuni gradini in cemento che verranno eliminati per consentire l’accessibilità dell’intero tratto. Si sale ancora per arrivare al tratto di marciapiedi che dall’incrocio tra via Cornetto e via Ortigara scende verso via Campassi.
Infine si concluderà in via Ruetta tra gli incroci con le vie Bella Venezia e via Bari, dove gli eventuali ribassi d’asta consentiranno di intervenire anche su parte del fondo stradale.

I rappezzi

Sono infine in fase di ultimazione anche i rappezzi stradali per l’anno 2020 (valore del progetto pari a 39.289,66 euro) che interessato le seguenti vie:

– Via Campassi

– Via Pecori Girardi

– Via Concordia

– C.da Case di Campotamaso

– Via Chiesa di Campotamaso

– C.da Zanusi

– C.da Fincara

– C.da Giorini

– Via IV Novembre

– Viale Trento

– C.da Soldatei

– Località Zanè

– Via Bengasi

– Località Casetta

– Via Madonnetta

 

Un commento

  1. ROBERTO ZANCONATO

    Sono esterrefatto nell’apprendere che il marciapiede di via sette martiri non è compreso nell’elenco!!!!!
    Questo marciapiede è da molto tempo ridotto in uno stato di assoluta fatiscenza, sembra ormai ad una trincea della prima guerra mondiale!!!!
    Oltretutto è pericoloso per il pedone anziano, per chi deve usare una carrozzina, per coloro che devono spingere un passeggino, un carrello della spesa….!! E per fortuna che non piove spesso come una volta…..!
    INSERITE NELL’ELENCO IL MARCIAPIEDE DI VIA SETTE MARTIRI, FARETE CONTENTI CENTINAIA DI VALDAGNESI CHE POTREBBERO RICORDARSI DI QUESTO INTERVENTO QUANDO SARANNO DENTRO L’URNA DELLE PROSSIME ELEZIONI CITTADINE.
    Cordiali saluti e buon lavoro, Roberto Zanconato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità