sabato , 11 Settembre 2021
Coldiretti no fotovoltaico a terra

Coldiretti: contro il fotovoltaico a terra, raccolta firme nei mercati di Campagna Amica

Il presidente Martino Cerantola: “un’altra battaglia di civiltà e giustizia promossa da Coldiretti per tutelare l’agricoltura e la vita”

Sono già migliaia le firme raccolte per combattere l’ennesima battaglia di Coldiretti contro il fotovoltaico a terra. Coldiretti Vicenza da svariati anni sostiene l’ingiustizia di “seminare” pannelli fotovoltaici sottraendo spazio alle colture.

“Il fotovoltaico è una risorsa – spiega il presidente provinciale di Coldiretti Vicenza, Martino Cerantola – e Coldiretti sostiene sempre le forme green di produzione di energia, ma di certo non si può tollerare la sottrazione di suolo agricolo. La terra è fatta per coltivare, per dare vita. Ci sono molte altre strutture sulle quali i pannelli fotovoltaici possono tranquillamente trovare spazio, senza provocare danni alle imprese ed al territorio, garantendo parimenti la produzione di energia”.

Con il contributo dei consumatori dei mercati di Campagna Amica di Vicenza, la petizione ha ampiamente superato le mille firme. I cittadini si sono rivolti ai produttori per sostenere la battaglia di Coldiretti contro il fotovoltaico a terra promossa dal comitato civico “Mamme Zero Consumo Suolo” capitanato dall’insegnante rodigina Elisabetta Russo, che ha scosso le coscienze delle famiglie venete sul problema della sottrazione dei terreni fertili a favore dell’installazione di distese di pannelli solari.

A colpi di slogan e di selfie gli agricoltori sostengono l’operazione di sensibilizzazione attraverso i social.

Nei tanti profili le posizioni di dissenso riempiono il web, mentre il dibattito continua dai campi fino al Parlamento, a colpi di disegni dei bambini e di interrogazioni. Obiettivo: fermare il progetto del mega parco di Loreo in Polesine e la deriva conseguente nel caso la Regione del Veneto si pronunciasse con l’ultimo ok.

Coldiretti Vicenza ricorda che negli uffici regionali sono depositati numerosi progetti simili. Lo scetticismo dell’Organizzazione più rappresentativa del mondo agricolo, oltre che sulla buona riuscita delle coltivazioni, riguarda appunto il consumo di suolo agricolo, nonostante l’ampia disponibilità di altre superfici che possono essere usate.

Nei mercati di Campagna Amica della provincia di Vicenza sarà possibile firmare la petizione contro il fotovoltaico a terra.

Coldiretti no fotovoltaico a terra
Prima e dopo – pannelli fotovoltaici a terra
Coldiretti post disegno fotovoltaico
No fotovoltaico

80x80 logo Vicenzareport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità