lunedì , 26 Aprile 2021
Carabinieri di Schio

Bassano: arrestato per maltrattamenti in famiglia e oltraggio a pubblico ufficiale

Arrestato “ricercato”, dovrà scontare quasi 5 anni di carcere

La sera di ieri 09 aprile 2021, i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Solagna (VI), unitamente ai colleghi della Sezione Radiomobile e della Stazione di Bassano del Grappa (VI), hanno rintracciato e tratto in arresto Broidic Rupano, 29enne, già residente a Cadoneghe (PD), di fatto senza fissa dimora, destinatario di un “mandato di cattura” emesso in data 2 aprile 2021 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Padova, dovendo espiare la pena residua di anni 4 (quattro), mesi 9 (nove) di reclusione.

I reati contestati sono: oltraggio a pubblico ufficiale (con la condanna a mesi 6 di reclusione) e maltrattamenti in famiglia (con la condanna ad anni 4 e mesi 3 di reclusione, oltre all’interdizione dai pubblici uffici per anni 5).

Il reato di oltraggio a pubblico ufficiale è riferito al 30 giugno 2017 in Padova: nella circostanza Broidic Rupano aveva colpito violentemente, con calci e spintoni, i militari dell’Arma di Padova intervenuti a seguito di una richiesta pervenuta al 112 dal titolare di un esercizio pubblico, picchiato poco prima dallo stesso Broidich.

I maltrattamenti in famiglia, invece, riguardano fatti avvenuti a Cadoneghe (PD), Castelfranco Veneto e Padova, nell’arco temporale 2013 – 2017, nei confronti della compagna dell’epoca.

La giovane donna, in seguito agli abituali episodi di violenza, consistenti anche in veri e propri “pestaggi” con calci e pugni, via via denunciati, fu trasferita presso una struttura protetta con la figlioletta, nata dalla loro relazione.

Le minuziose ricerche sul territorio eseguite congiuntamente fra i diversi reparti dipendenti dal Comando Compagnia di Bassano del Grappa (VI) e la conoscenza dei luoghi abitualmente frequentati dal catturando, hanno permesso di rintracciarlo in serata all’interno del “Parco ragazzi del ‘99” di Bassano del Grappa (VI).

Ora BROIDIC si trova nel carcere di Vicenza per l’espiazione della pena.

80x80 logo Vicenzareport

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità