martedì , 19 Ottobre 2021

Asiago: neve e pulitura dei marciapiedi

Il punto con il Sindaco e l’Assessore ai lavori pubblici della Città di Asiago

“Al termine di una complessa stagione invernale facciamo il punto sulle molte segnalazioni pervenute al Comune circa la qualità del servizio di pulitura della neve dalle strade e dai marciapiedi. A fronte dell’enorme lavoro svolto, appaiono veramente disarmanti le lamentele registrate in un’epoca in cui si è dovuto fronteggiare una vera e propria calamità naturale. Alle criticità abbiamo risposto tempestivamente, con sforzi enormi. Molti non hanno tenuto conto dei costi che l’amministrazione asiaghese ha dovuto affrontare nella gestione dell’eccezionale ondata di maltempo che ha colpito la nostra città e tutto l’Altopiano, senza considerare gli investimenti effettuati” dichiara il sindaco della Città di Asiago Roberto Rigoni Stern. “A bilancio abbiamo uno stanziamento annuale di 170mila euro per la rimozione della neve e per il trattamento antighiaccio oltre a 40mila euro per l’acquisto di sale e ghiaino, complessivamente 210mila euro. Nel 2020 abbiamo stanziato a bilancio 182mila euro di cui 31mila per l’acquisto di sale e ghiaino, a gennaio di quest’anno abbiamo già avuto spese pari a 160mila euro. Si stima che per questa ultima stagione invernale, partendo dallo scorso mese di novembre, abbiamo speso circa 180mila euro in più rispetto all’anno precedente”.
L’aggravio di costi a carico dell’amministrazione e le previsioni di spesa su questo ambito per il 2021, vedono la giunta impegnata nell’individuazione delle adeguate coperture finanziarie.

“La pulitura dei marciapiedi dalla neve ha costi elevatissimi che ci hanno messo in difficoltà nel reperimento di nuove entrate con conseguenti tagli alla spesa pubblica. Ovviamente non vorremmo applicare nuovi aggravi a carico dei cittadini ma se continueranno le polemiche su questo tema, unite all’alto grado di pretenziosità sulla qualità del servizio, saremo costretti a farlo. È una circostanza che cercheremo di evitare soltanto a fronte di un atteggiamento maggiormente collaborativo di turisti e cittadini. Sono convinto che il servizio possa essere migliorato eliminando alcune disfunzioni ma i cittadini devono rendersi conto dell’impossibilità di pulire tutto e subito in occasione di qualsiasi tipo di precipitazione nevosa. Oltretutto, non è possibile pensare che l’amministrazione comunale attinga a fondi stanziati a bilancio per coprire la spesa corrente per provvedere alla pulizia dei marciapiedi, confidiamo, pertanto, nel buon senso di tutti e nell’impegno da sempre manifestato da parte dei cittadini di tenere puliti i marciapiedi di fonte alle loro abitazioni ed ai loro negozi”. Conclude il sindaco di Asiago.

Ad intervenire a sostegno delle dichiarazioni del sindaco di Asiago è anche l’assessore ai lavori pubblici della Città di Asiago, Franco Sella, che evidenzia come le difficoltà dello sgombero neve siano state dettate anche dalla sosta dei veicoli. “Le auto in sosta sono state la principale causa dei ritardi iniziali nella pulitura e sgombero dalla neve, da parte delle ruspe, una criticità risolta con la rimozione forzata delle stesse vetture – afferma l’assessore Sella – “l’amministrazione comunale ha deciso di applicare il divieto di sosta in alcune vie e in determinati orari nel caso di precipitazioni nevose”.

80x80 logo Vicenzareport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità