martedì , 26 Ottobre 2021

Andrea Scalzotto al via dell’International Rally Cup

Da Piancavallo Scalzotto raddoppia nell’IRC – Andrea Scalzotto al via dell’International Rally Cup

Il campione in carica nella Suzuki Rally Cup, dall’appuntamento friulano, salirà a bordo della Peugeot 208 R2 per dare la caccia ad una delle serie più amate in Italia.

Un 2021 da ricordare come un cambio di passo significativo nella storia sportiva di Andrea Scalzotto che, dopo aver iniziato la difesa del titolo nella Suzuki Rally Cup, ha deciso di raddoppiare il proprio impegno ed il prossimo fine settimana, a cavallo tra i giorni 1 e 2 Maggio, si presenterà al via dell’International Rally Cup.
Spetterà al Rally Piancavallo numero trentaquattro l’onore di aprire il sipario su una delle serie di maggiore successo per lo stivale, alla quale si aggiungerà anche la 208 Rally Cup Pro, trofeo monomarca di casa Peugeot, entrambe obiettivi per la stagione tricolore del pilota vicentino.
Cinque gli appuntamenti che vedranno il detentore del titolo, tra le tutto avanti giapponesi, ritornare alla guida della Peugeot 208 R2, iniziando dall’evento friulano e proseguendo il proprio cammino con il Rally del Taro a fine Maggio, con il Rally del Casentino ad inizio Luglio, con il Rally Appennino Reggiano a fine Agosto e concludendo sulle strade del casalingo Rally Città di Bassano, ultimo round stagionale in programma per il 22 e 23 di Ottobre.
Da Cornedo Vicentino alla conquista dell’IRC e della 208 Rally Cup Pro, affiancato dal rientrante Daniele Cazzador e con il supporto tecnico confermato a Baldon Rally.

“Era da un po’ che volevamo provare un salto di categoria” – racconta Scalzotto – “ed in questo 2021, grazie all’aiuto dei nostri partners e di chi ci sostiene da sempre, siamo riusciti a mettere in piedi questo programma nell’IRC, sulla Peugeot 208 R2 di Baldon Rally. Indubbiamente continueremo con la Suzuki Rally Cup ma cercheremo di ben figurare anche in questo nuovo contesto. Sarà la prima volta che correremo con Pirelli e siamo certi che, dopo tanti anni con le Toyo, sarà tutto un altro guidare. Grazie a tutti e ci auguriamo di potervi gratificare con i tempi.”

Non un debutto, quello di Scalzotto sulla Peugeot 208 R2, ma un déjà vu che porta alla mente ricordi molto felici come la vittoria di classe R2B nel Rally San Martino di Castrozza 2020, valevole per il Campionato Italiano WRC, con tutti i migliori protagonisti della serie in bagarre.
Anche il Piancavallo si presenterà come vecchia conoscenza del vicentino, già visto su queste strade nel 2015 quando, alla guida di una Peugeot 106 Rallye di gruppo N, chiuse settimo.
Due le giornate di gara previste per il fine settimana, a partire dalla prima tappa, di Sabato 1 Maggio, con i due passaggi su “Barcis – Piancavallo” (19,59 km), il secondo in notturna.
La Domenica seguente la carovana dei concorrenti si sposterà sulla doppia tornata sulle prove speciali di “Clauzetto” (7,42 km) e sulla gloriosa “Monte Rest” (21,78 km).

“Saremo tantissimi in classe” – aggiunge Scalzotto – “e tutti molto agguerriti. L’obiettivo è quello di fare bene e sappiamo di avere le carte in regola per farlo, dopo quel San Martino di Castrozza dello scorso anno fa. Speriamo di adattarci velocemente al cambio di vettura. Alcune prove le abbiamo già vissute in passato, in un’edizione del 2015 non troppo fortunata, ma sappiamo di correre sulla storia del rallysmo. Ci vorrà tanta testa e tanto ritmo per fare bene.”

Foto di copertina Paolo Giomo

80x80 logo Vicenzareport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità