lunedì , 26 Aprile 2021

Affitto sospeso a Schio per locali e impianti sportivi comunali in uso alle Associazioni

Fino al 30 giugno 2021 è stato sospeso il pagamento dell’affitto dei locali comunali utilizzati dalle associazioni di Schio.

È quanto ha deciso la Giunta Orsi per dare un segno concreto di vicinanza alle realtà associative della città, considerate le difficoltà che stanno attraversando a causa della pandemia.

Per il primo semestre dell’anno, dunque, l’Amministrazione ha disposto di sollevare dal pagamento del canone di locazione e delle spese previste per l’uso dei locali di proprietà del Comune tutte le associazioni e le società sportive, culturali, ricreative, sociali e d’arma.

«Questa sospensione è un’ulteriore misura di sostegno che mettiamo a disposizione, come già avevamo fatto nel corso del 2020 – afferma il Sindaco Valter Orsi -. Con il perdurare dell’emergenza sanitaria, per ora fino al 30 aprile, le nostre associazioni non hanno potuto riprendere le loro attività e iniziative nei locali che hanno in utilizzo.

Le conseguenze della pandemia sono evidenti in tutti i settori, ma per alcuni la situazione è più compromessa come per la cultura e lo sport. Riteniamo doveroso, quindi, fare il possibile per favorire quelle realtà che contribuiscono attivamente con le loro proposte a migliorare la nostra città».

Oltre agli impianti sportivi, tra i luoghi che rientrano in questo provvedimento anche le Barchesse di Palazzo Fogazzaro, Palazzo Toaldi Capra, la chiesetta di Santa Maria della Neve, e altri stabili comunali in uso alle associazioni che operano nel sociale e nell’ambito delle politiche giovanili.

L’esonero del pagamento dell’affitto dei locali per il semestre gennaio-giugno 2021 comporta un’operazione di circa 56mila euro per l’Amministrazione Comunale.

80x80 logo Vicenzareport

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità