giovedì , 15 Aprile 2021

Coldiretti Vicenza: a sostegno di chi ha più bisogno

Il presidente Martino Cerantola: “alle famiglie ed alle persone in difficoltà cerchiamo di donare un po’ di serenità”

Prime consegne effettuate per la Pasqua solidale di Coldiretti Vicenza. Territori raggiunti, per la giornata di oggi, Ospedaletto, Altavilla Vicentina e Grumolo delle Abbadesse.

La generosità che caratterizza il territorio berico, in questa occasione si concretizza attraverso Coldiretti, che lungo tutto lo Stivale ha messo a punto una straordinaria iniziativa, per fare del bene sotto diversi punti di vista: dal sostegno alle famiglie stremate dal Covid, alla valorizzazione delle produzioni made in Italy, fino al rilancio improcrastinabile delle economie locali.

Sono circa ventimila le famiglie povere piegate dall’emergenza Covid, che per la settimana di Pasqua e Pasquetta potranno mettere in tavola i migliori prodotti agroalimentari Made in Italy e passare delle feste più serene, grazie all’importante operazione di solidarietà del sistema agroalimentare italiano presentata al premier Mario Draghi dal presidente della Coldiretti, Ettore Prandini e dal segretario generale della Coldiretti Vincenzo Gesmundo. L’iniziativa promossa da Coldiretti, Filiera Italia e Campagna Amica, con la partecipazione delle più rilevanti realtà economiche e sociali del Paese, ha visto la spedizione del primo carico di aiuti alimentari dal cortile di Palazzo Chigi “A sostegno di chi ha più bisogno”.

“Ogni famiglia o ente sono destinatari di un pacco di oltre 50, kg con prodotti 100% Made in Italy come – spiega il presidente provinciale di Coldiretti Vicenza, Martino Cerantola – pasta e riso, Grana Padano, biscotti, sughi, salsa di pomodoro, tonno sott’olio, dolci e colombe pasquali, stinchi, cotechini e prosciutti, carne, latte, panna da cucina, zucchero, olio extra vergine di oliva, legumi e formaggi fra caciotte e pecorino”.

Prosegue Cerantola: “Un’operazione che vuole essere un segnale di speranza per il territorio e per quanti, in questi mesi, hanno pagato più di altri le conseguenze economiche e sociali dell’emergenza Covid. Ma anche per evidenziare le grandi eccellenze del Paese, che hanno contribuito a fare grande il Made in Italy in Italia ed all’estero e rappresentano una risorsa determinante da cui ripartire”.

L’approvvigionamento alimentare è assicurato in Italia grazie al lavoro di 740mila aziende agricole e stalle, 70mila imprese di lavorazione alimentare ed una capillare rete di distribuzione con 230mila punti vendita tra negozi, supermercati, discount e mercati contadini di Campagna Amica, che non hanno mai dimenticato la solidarietà.

“Abbiamo voluto dare un segno tangibile della solidarietà della filiera agroalimentare italiana verso le fasce più deboli della popolazione più colpite dalle difficoltà economiche – conclude Cerantola – per far sì che questa esperienza diventi un impegno strutturale che aggiunge valore etico alla spesa quotidiana dei vicentini”.

L’iniziativa di Pasqua è stata resa possibile dalla partecipazione di: Conad, Bonifiche Ferraresi, Philip Morris, Eni, Snam, Intesa San Paolo, Generali, De Cecco, Cattolica Assicurazioni Grana Padano, Barilla, Enel, Confapi, Fondazione Tim, Inalca, De Rica, Pomì, Casillo Group, Mutti, Banca Monte dei Paschi di Siena, Granarolo, Coprob, Virgilio, Parmigiano Reggiano, Casa Modena, Ismea, Fondazione Osservatorio Agromafie, Crea.

Casa Abramo - Ospedaletto (Vi)
Casa Abramo – Ospedaletto (Vi)
Al Municipio di Grumolo delle Abbadesse - consegna pacchi al sindaco, all'assessore al Sociale ed alla protezione civile
Al Municipio di Grumolo delle Abbadesse – consegna pacchi al sindaco, all’assessore al Sociale ed alla protezione civile
Comitato Amici Via Torino - Altavilla Vicentina (Vi)
Comitato Amici Via Torino – Altavilla Vicentina (Vi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità