Breaking News

“Grazie a chi si impegna, basta speculazioni”

Lettera aperta dei capigruppo consiliari di maggioranza di Valdagno…

*****

Valdagno – In queste settimane difficili, in cui un nemico subdolo e invisibile è entrato nelle nostre vite portandoci via, oltre a una parte della nostre preziose libertà, anche tantissime persone che non sono riuscite a sconfiggerlo, ci troviamo comunque ad assistere al solito penoso teatrino di quanti, anche nelle emergenze, non esitano a speculare per mero interesse di parte.

Un gioco al quale, per stile, tradizione e responsabilità, non intendiamo minimamente prestarci, puntando invece l’attenzione su quali e quanti sforzi siano stati profusi dalla nostra comunità che ancora una volta ha dimostrato come le sue radici sociali, operaie e d’impresa, unitamente all’amore sincero per il prossimo, siano i valori fondanti dell’essere “valdagnesi”.

Le azioni di tanti, pubbliche o meno, hanno permesso di sopperire alla mancanza di mascherine, tute, respiratori, dispositivi per la sanificazione. In molti hanno donato ed hanno manifestato di essere pronti a scendere in campo ove fosse necessario anche a rischio della propria stessa salute. Una Valdagno unita e solidale che si è affiancata alle istituzioni, al Sindaco, alla Giunta ed anche a noi consiglieri che, nel nostro piccolo e con attenzione costante, siamo stati e siamo vicini a tutti i cittadini.

Lasciateci allora in primo luogo di volgere un pensiero a quelle famiglie che hanno patito un lutto, la perdita di un affetto in condizioni estreme e nella piena solitudine. Un trapasso doloroso, reso ancora più difficile dalle circostanze. Permetteteci però anche di rivolgere un pensiero a quanti sono in battaglia con questo virus, ai quali esprimiamo vicinanza e sinceri auguri.

Vorremmo anche dire a gran voce un sincero grazie al Sindaco, che da giorni non lesina di rimanere al suo posto, con grande senso del dovere e con la competenza di chi ha dato anni della propria vita alla Città, e che in questo momento difficile ha saputo prendere decisioni non facili. Un grazie alla Giunta comunale, che ha saputo affiancare il nostro Primo Cittadino offrendo supporto e lavoro sia dentro che fuori l’istituzione.

Un grande grazie poi lo vogliamo rivolgere a tutti i dipendenti comunali, a qualsiasi livello, che in questi momenti sono operativi, nelle forme consentite, non tanto e solo per la gestione emergenziale, ma per garantire una ripartenza pronta non appena la crisi sarà passata. Un Comune funziona grazie alle sue risorse umane, spesso da qualcuno criticate ed anche offese. Funziona grazie alla dedizione, alla passione e alla competenza che ogni singolo lavoratore mette quotidianamente a disposizione della comunità.

Dietro ad ogni lavoratore ci sono famiglie, affetti, e quindi legittima preoccupazione per non mettere a rischio la salute altrui. Ma oggi come ieri, nessuno ha abbandonato il suo posto, e sono presenti e attivi nel coordinamento delle attività. Questa emergenza ci ha fatto anche puntare un faro su quelle professioni, che a volte non ricordiamo, ma che si sono manifestate per la loro importanza: gli addetti alle pulizie, i commessi, gli autisti, i commercianti, gli operai nelle industrie strategiche e tanti altri che nel nostro quotidiano riteniamo figure scontate o peggio ancora marginali.

Non dimentichiamoli una volta passata la crisi, e ricordiamoci e nobilitiamo il loro impegno quotidiano perché senza di loro, oggi, il paese sarebbe fermo. Come sarebbe fermo senza il personale medico e ospedaliero al quale, oltre al nostro ringraziamento, va anche un sentito abbraccio. Abbracciamo poi tutte quelle figure attive nel mondo scolastico, dirigenti, insegnanti e personale che, nonostante le difficoltà e la lunga interruzione, con grande passione stanno garantendo la didattica per i tanti bambini e ragazzi andando anche ben oltre le loro competenze e il loro orario di lavoro.

Volgiamo un pensiero anche a tutti i volontari, alle Protezioni Civile, alla Croce Rossa, alla Caritas e a tutti gli altri gruppi che oggi tengono viva la nostra comunità. Un sincero grazie va alla nostra comunità tutta: ai valdagnesi e alle valdagnesi, che con coraggio e responsabilità stanno affrontando la crisi, seguendo i dettami normativi e le indicazioni, certi che il bene comune sia più prezioso di quello particolare.

Ci si permetta infine di lanciare ancora una volta un invito all’unità, a tutti i livelli. Una unità che sarebbe in ultima analisi il segno più tangibile dell’amore che tutti proviamo per la nostra Storia e la nostra comunità. Valdagno è una città solidale, unita, viva e vitale che saprà rialzarsi da questo momento ancor più forte e coesa. È però responsabilità di tutti, soprattutto di chi rappresenta a vario titolo le istituzioni, non dare adito a polemiche e strumentalizzazioni, ponendo il focus di ogni singola azione solo ed esclusivamente al bene di tutti.

I capigruppo di maggioranza
Greta Fornasa – Scegli Valdagno
Liliana Magnani – Partito Democratico per Valdagno
Giancarlo Sandri – Lista Civica Autonomia del Veneto
Vera Visonà – Valdagno Guarda Avanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *