lunedì , 26 Aprile 2021

Vicenza, addio a Marino Quaresimin

Vicenza – Lutto nel mondo politico vicentino, per la morte quest’oggi, a 82anni, dell’ex sindaco di Vicenza Marino Quaresimin. Si è spento all’ospedale San Bortolo, dove era ricoverato, ed era risultato positivo al coronavirus. Sindaco di Vicenza dal 1995 al 1998, dopo essere stato consigliere di circoscrizione, consigliere comunale ed assessore, è ricordato soprattutto per la concretezza e la schiettezza che hanno caratterizzato il suo impegno politico e amministrativo.

“Un uomo generoso, autentico – lo ricorda l’attuale primo cittadino berico, Francesco Rucco -, innamorato della nostra città. Di lui, personalmente, ricordo la grinta e la foga nel parlare di Vicenza. Non solo da amministratore, ma anche negli anni successivi, quando non ha mai smesso di interessarsi dei problemi della città. In questi giorni veramente duri per la nostra comunità, colpisce che a lasciarci sia una persona così profondamente innamorata di Vicenza. Alla sua famiglia va il cordoglio mio e dell’intera città”.

Parole commosse anche dall’opposizione, con Raffaele Colombara che ne ricorda “il valore umano nei tanti ruoli ricoperti a servizio della città. Un uomo – continua il consigliere comunale – che molto ha dato a Vicenza, con lo spirito genuino e solidale che è proprio della nostra gente. Avrebbe meritato un abbraccio corale ma questi tristi giorni non lo permettono. Dobbiamo però farne memoria e ricordarlo pubblicamente e chiediamo perciò all’amministrazione di farsene carico non appena sarà possibile. Sarà un’occasione per rinsaldare lo spirito dei vicentini, così provato in questi giorni, attorno ad una figura che ne ha ben interpretato i valori e l’umanità”.

Condoglianze infine anche da Vinova, che di Quaresimin ricorda la passione politica e civile che comunicava con schiettezza e semplicità. “È stato un politico onesto e sinceramente appassionato – si legge nella nota del direttivo dell’associazione -, innamorato della città, per la quale ha profuso grandi energie, in particolare in difesa dei più deboli. Lo ricordiamo con il suo sorriso e per come, da ottimo amministratore, ha servito Vicenza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità