Provinciavicenzareport

Spaccio anche ai tempi del coronavirus. Due in manette

Valdagno – Ieri pomeriggio, i carabinieri del nucleo operativo della Compagnia di Valdagno, nel corso di un servizio antidroga, hanno pizzicato due spacciatori mentre cedevano della marijuana a due ragazzi valdagnesi, uno dei quali era anche minorenne. I militari, che da qualche tempo stavano monitorando gli spostamenti e le attività dei due, hanno potuto osservare la cessione dello stupefacente, avvenuta nel parco pubblico vicino al Palalido di Valdagno, e sono quindi intervenuti, bloccando spacciatori e clienti.

E’ così che sono finiti in manette A.P., cinquantacinquenne di Cornedo, disoccupato, già noto alle forze dell’ordine, e il 22 ennne K.D., italiano, residente a Recoaro Terme e disoccupato. I due sono stati trovati in possesso di 35 grami di marijuana, già suddivisa per la vendita e confezionata in involucri di cellophane, oltre a 60 euro in contanti e ad un bilancino di precisione. I due ragazzi valdagnesi che l’avevano comprata invece erano un diciannovenne ed un sedicenne.

Dopo le perquisizioni e i sequestri, i carabinieri hanno arrestato i due responsabili dello spaccio di stupefacenti e denunciato a piede libero tutti e quattro, per violazione dell’articolo 650 del Codice Penale, trovandosi tutti fuori casa senza una valida ragione. Anche i due due spacciatori, su disposizione della autorità giudiziaria, sono poi stati rimessi in libertà in attesa dell’udienza di convalida.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button