Breaking News

Vicenza, rinviato il programma del DanteDì

Vicenza – Era tutto pronto per celebrare domani, a Vicenza, il primo Dantedì, addirittura in anticipo di dodici mesi sulla ricorrenza ufficiale fissata per il 25 marzo dell’anno prossimo. Il Comitato, che s’è costituito nella nostra città l‘estate scorsa, per ricordare il Poeta, aveva approntato un programma, misurato ma sostanzioso, rivolto alle scuole: era stato ideato anche un concorso a premi per gli studenti, naturalmente su tema dantesco. L’emergenza coronavirus ha costretto a rinviare l’iniziativa. Intanto il Comitato, che conta su Facebook il sostegno di 1.300 iscritti, prosegue con determinazione il suo lavoro in vista dell’appuntamento del 2021.

L’iniziativa di celebrare Dante, a 700 anni dalla morte, è nata grazie all’intuizione del giornalista Paolo Di Stefano, del Corriere della Sera. La proposta è stata lanciata nel luglio scorso e ha visto una larga mobilitazione, politica e culturale, sostenuta anche da Francesco Sabatini, presidente onorario dell’Accademia della Crusca.

Dopo una consultazione con Paolo Di Stefano, Vladimiro Riva, consigliere delegato del Consorzio Vicenza è, in agosto ha dato vita al gruppo DanteDì, che sui social condivide con ritmo quotidiano idee e proposte per celebrare Dante Alighieri. Vicenza s’è mossa in sintonia con il parlamento, che ha votato la mozione di Michele Nitti sull’istituzione della giornata e ha applaudito la decisione del ministro Dario Franceschini che ha fissato per il 25 marzo la data per le cerimonie a livello nazionale.

Nella sede del consorzio di promozione turistica si sono svolte alcune riunioni per organizzare il primo Dantedì a Vicenza, fissato in anteprima il 25 marzo 2020. L’idea è stata sostenuta anche da Carlo Alberto Formaggio, responsabile dell’Ufficio scolastico provinciale, da Chiara Visentin, presidente della biblioteca Bertoliana, dal giornalista Antonio Di Lorenzo e da Giuliano Campanella, già segretario generale della Camera di Commercio. Era già pronto il progetto dell’iniziativa, che comunque è solo rinviata. Intanto, è possibile aderire al lavoro del Comitato iscrivendosi al gruppo Dantedì di Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *