Breaking News

“Nobel per la Pace ai sanitari anti coronavirus”

Intervento della senatrice vicentina di Italia Viva Daniela Sbrollini, che sostiene la petizione a favore del personale sanitario, ogni giorno in prima linea: “Nella guerra contro un nemico invisibile, abbiamo i nostri eroi”

*****

Roma – Nella guerra quotidiana contro un nemico invisibile che ha sconvolto le nostre vite abbiamo riscoperto il significato di parole come unità, solidarietà e appartenenza. Ci sono però negli ospedali di tutto il mondo donne e uomini che lavorano incessantemente per salvare la vita a quante più persone possibile. Sono loro ad essere in prima linea contro il coronavirus. Vanno oltre il loro dovere, fanno molto di più. Si sottopongono a turni estenuanti, mettono a rischio la loro incolumità e quella dei loro cari e per questo spesso non vedono la famiglia da settimane.

Coraggiosi e instancabili, sui loro volti portano i segni della fatica, negli occhi trattengono le immagini, le parole, le emozioni delle persone di cui si prendono cura, di quelli che ce la fanno e anche di quelli che purtroppo non riescono a superare questa terribile malattia. Sono i nostri eroi. Stanno dando tutto il segno di un’umanità che non si arrende. Un simbolo che sopravviverà a questi giorni di cui ci ricorderemo sempre.

Per questo motivo lanciamo una proposta, quella di assegnare il Nobel per la Pace a medici, infermieri e personale sanitario che stanno combattendo contro l’emergenza del Coronavirus. Un riconoscimento che valga sempre, anche quando tutto questo sarà finito. Perché passerà, ce la faremo. Grazie a loro e insieme, ce la faremo.

Senatrice Daniela Sbrollini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *