Breaking News

Mostra in Basilica prorogata fino al 3 maggio

Vicenza – La mostra “Ritratto di donna. Il sogno degli anni Venti e lo sguardo di Ubaldo Oppi”, nella Basilica palladiana di Vicenza, la cui chiusura era prevista per il 13 aprile, verrà prorogata fino a domenica 3 maggio. Lo ha stabilito oggi la giunta comunale berica, che consentirà così ai visitatori di avere più tempo per ammirare le opere esposte. “La cultura ha riaperto sebbene il momento rimanga difficile – ha sottolineato il sindaco, Francesco Rucco -. Una riapertura che infonde una sensazione di positività e ottimismo come lo stesso Vittorio Sgarbi sottolinea in un articolo pubblicato oggi su Panorama manifestando la sensazione di pura felicità per chi si muove nell’ampio spazio palladiano restituito alla potenza del suo volume“.

“Credo che sia proprio questa – continua il sindaco – la sensazione con la quale dobbiamo vivere in questo momento un po’ sospeso, pur prendendo atto che il numero degli ingressi rimane comunque ridotto in tutti i musei del Veneto, rispetto a quanto solitamente è previsto in questo periodo. A seguito della situazione di emergenza che stiamo vivendo abbiamo anche pensato ad un’ulteriore proroga, di almeno altre due o tre settimane oltre il 3 maggio. Ovviamente tutto dipenderà dalla disponibilità dei prestiti. Proseguiamo, poi, con le iniziative promozionali anche se siamo costretti a ridimensionare alcune proposte tra cui quelle dedicate alla Festa della donna, tra cui lo spettacolo la Pianista perfetta che verrà rinviato ad altra data”. 

Proseguono cuomunque le iniziative in programma, nonostante la situazione di emergenza da coronavirus che impone gli ingressi contingentati in mostra e nei musei civici. Le visite guidate sono sospese ma è sempre disponibile l’audioguida compresa nel biglietto d’ingresso. Domenica 8 marzo, in occasione della Festa della donna, tutte le donne potranno entrare in mostra con il biglietto ridotto a 11 euro anziché a 13 e riceveranno un omaggio floreale. Inoltre fino all’8 marzo tutti i visitatori della mostra riceveranno una locandina  raffigurante “Le amiche” di Ubaldo Oppi (1924).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *