Breaking News
lonigo

Anziano salvato dopo una notte all’addiaccio

Creazzo – Un anziano colto da malore è stato salvato ieri, in riva al Retrone, a Creazzo, da un carabiniere. Era l’alba quando un appuntato del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Valdagno percorreva via degli Alpini ed ha notato un corpo riverso a terra, lungo la passeggiata pedonale, sulle sponde del fiume.

Dato che erano le 5 del mattino, per di più di un periodo come quello che stiamo tutti vivendo, non c’erano altre persone in circolazione, quindi l’appuntato ha raggiunto la persona distesa a terra e si è reso conto che si trattava di un anziano, ancora in vita, tremolante e già in ipotermia.

Ha chiesto quindi soccorso al 118 ed il supporto di un’altra pattuglia della tenenza dei carabinieri di Montecchio Maggiore, tramite il 112. Intanto ha posto una coperta che aveva in auto sull’uomo infreddolito. Pochi minuti i carabinieri di Montecchio sono arrivati con un telo termico, per dare più riscaldamento corporeo al malcapitato.

E’ arrivata anche l’ambulanza del Suem 118 che ha  subito portato  l’uomo, in condizioni critiche, all’ospedale di Vicenza, dove poi gha ripreso conoscenza. Si è quindi scoperto che l’uomo, D.O., ottantottenne di Creazzo, era stato colto da malore mentre stava passeggiando lungo la pedonale e si era accasciato a terra. La temperatura rigida della notte lo aveva poi sorpreso ed avvolto, portandolo in uno stato di ipotermia e solo l’aiuto dell’appuntato gli ha salvato la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *