Breaking News

Agente contagiato, Cub: “Era solo questione di tempo”

Dal sindacato di base Cub di Vicenza, riceviamo e pubblichiamo…

*****

Vicenza – Come avevamo abbondantemente previsto sono arrivati i casi di positività al comando della polizia locale di Vicenza. In attesa che la notizia sia confermata, da oggi è in corso una intensa igienizzazione dei locali interni, degli spogliatoi e degli armadietti, fino a ieri in condizioni igieniche spaventose.

Come avevamo abbondantemente previsto i Dpi a disposizione, tra cui le mascherine, erano pochi, e ieri addirittura erano finite. E’ grave la sottovalutazione che sta facendo il Comune di Vicenza sul problema coronavirus in generale, ancora più grave quella che è avvenuta in comando PL, dove gli operatori stanno eseguendo mansioni che li mettono in pericolo, molte delle quali possono tranquillamente essere svolte in lavoro agile.

Chiediamo pertanto che tutto il personale appartenente al comando di polizia locale sia lasciato a casa ai sensi dell’art 87 del Decreto “Cura Italia” e che a tutti sia effettuato il tampone per capire se sono o meno positivi al coronavirus.

Stiamo anche iniziando a denunciare disciplinarmente altri dirigenti che stanno mettendo a repentaglio la sicurezza dei lavoratori (ad esempio  i servizi sociali per ciò che riguarda le attività delle assistenti sociali, o il settore Ragioneria e Tributi che vede la gran parte di lavoratori tutti presenti ad effettuare attività ordinaria in ufficio anche se si tratta di attività differibili). Una situazione complessivamente grave alla quale risponderemo con la dovuta fermezza.

Maria Teresa Turetta – Cub Vicenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *