Breaking News

Su Facebook viene fuori il peggio di noi…

Dal gruppo delle Sardine del Basso Piave, Meolo e Portogruaro, riceviamo e pubblichiamo…

*****

“Cinesi onti” scrisse in un post su Facebook, poi rimosso con scuse ufficiali, un consigliere comunale di Casier di Treviso, tale Niclo Scomparin. Era solo l’inizio del corona virus e i cinesi nell’immaginario collettivo erano gli untori. Il destino ha voluto che con l’evolversi della situazione uno dei focolai fosse a Vo Euganeo in Veneto ed ecco che di colpo la situazione si capovolge. E’ invece notizia di ieri che è stata presa di mira il sindaco di Mirano Maria Rosa Pavanello, dove alcuni utenti di Facebook hanno insinuato e diffuso falsità riguardo un suo ipotetico contagio da virus e commenti offensivi di tenore simile.

Purtroppo la psicosi della caccia all’untore si allarga a machia d’olio. Un paio di giorni addietro ci è giunta segnalazione che un cittadino di Musile di Piave, nel veneziano, che risulterebbe tra l’altro avere un’attività commerciale aperta al pubblico,  si è lanciato in un commento su Facebook molto pesante, come segue: “Che sia ora di muoverci come popolo contro questi incapaci che ci governano, e sterminare tutti gli stupidi di sinistra, centri sociali, partigiani, e sardine varie?”

Condanniamo tale commento e chi diffonde pregiudizi e odio dimostrando così solo l’ignoranza volgare di chi ad essa si richiama. Siamo davanti a un triste, quanto rivelatorio, esempio di hate speech e ciò  si pone come secondo spunto di riflessione: l’hate speech, l’incitamento all’odio e alla diffusione del pregiudizio attraverso la rete è un fenomeno devastante che non solo fa emergere il volto autentico di certa gente ma rischia di inquinare oltremisura lo scenario in cui viviamo.

Chiediamo a tutte le parti politiche presenti nel territorio di prendere le distanze da tali linguaggi d’odio e attendiamo da parte dell’autore di quel post una riflessione accompagnata da una lettera di scuse pubbliche. Anche il governatore Zaia, andando contro corrente rispetto al segretario del suo partito, ha asserito che “il virus non ha colori politici, siamo in guerra, in Veneto come a Roma. E al momento non c’è altro rimedio che isolare i focolai”.

Sardine – Gruppo del Basso Piave, Meolo, Portogruaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *