Breaking News
furto

Schio, rapina e botte nella notte. Arrestati

Schio – Rapina e sequestro di persona, sono queste le accuse con le quali sono stati arrestati due giovani, il serbo Bogdan Dogandzic, di 33 anni, e il moldavo Marian Ceban, di 20 anni. Denunciato anche un altro ragazzo, di 18 anni, anche lui moldavo, S.C., che all’epoca dei fatti, nel novembre scorso, era ancora minorenne. Era infatti il 9 novembre quando personale dell’ospedale di Santorso aveva segnalato ai carabinieri che, a Schio, in Via Braglio, era stato effettuato il soccorso di due persone ferite a seguito di una lite.

I carabinieri intervenuti hanno identificato due cittadini di origine straniera, imparentati tra loro, che hanno detto di essere stati aggrediti e rapinati da tre individui dell’est europeo, conosciuti qualche ora prima in un locale il “Civico7” di Santorso, aggiungendo che uno di questi si era offerto di accompagnarli con la sua auto, una Audi A5, a prendere delle sigarette in un distributore automatico.

I due avevano accettato il passaggio ma, una volta saliti, l’autista ha preso una strada laterale buia, Via Braglio, ha parcheggiato e con i suoi complici ha aggredito i due, picchiandoli e rapinandoli. Sono stati rubati un braccialetto e due portafogli, per un totale di 180 euro, mentre i due malcapitati sono stati abbandonati a terra esanimi.

Le due vittime sono poi state soccorse da un camionista di passaggio, che ha chiamato il 118. In ospedale sono stati refertati con 15 e 30 giorni di prognosi, per tumefazioni e fratture. Le indagini dei carabinieri sono partite delle descrizioni dei criminali fornite dalle vittime e da altri che si trovavano con loro nel locale, ed anche grazie alle immagine delle telecamere della viseosorveglianza si è potuto individuare sia l’auto che i malviventi, riconosciuti poi anche dalle vittime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *