Breaking News

Riciclaggio, sequestrati 100 mila euro in contanti

Vicenza – Nei giorni scorsi, la Guardia di Finanza di Vicenza ha eseguito un provvedimento di sequestro preventivo. emesso dal gip del Tribunale di Vicenza, cautelando una somma di denaro contante di oltre 109 mila euro nei confronti di una persona fisica. Le indagini erano state avviate sulla base di gravi indizi di violazione alle norme tributarie emersi mediante l’analisi degli alert di rischio derivanti dalle interrogazioni alle banche dati.

In particolare, le Fiamme Gialle del Nucleo di polizia economico-finanziaria hanno indagato su una società di comodo vicentina utilizzata nel fenomeno di frode fiscale dei falsi crediti tributari. Questo modello di frode si concretizza nella strumentale creazione di crediti Iva fittizi e nella cessione degli stessi anche attraverso l’emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, al fine di permettere ad altre società beneficiarie l’indebita compensazione delle imposte nelle dichiarazioni fiscali.

In tale ambito, nel corso di operazioni di perquisizione, i finanzieri hanno trovato, all’interno di una camera di un albergo in Emilia Romagna, utilizzata da un campano di 43 anni, C.F. le sue iniziali, una somma di denaro contante pari ad oltre 109 mila euro, composta da diverse mazzette di banconote di vario taglio.

L’approfondimento investigativo ha posto in evidenza una sistematica condotta evasiva da parte del soggetto in questione, nonché un’evidente sperequazione tra i redditi dichiarati ed il patrimonio nella sua disponibilità, rendendo ingiustificato il possesso di una somma in contanti così rilevante e concretizzando il reato di riciclaggio di denaro di provenienza illecita.

La ricostruzione investigativa effettuata dai militari del Corpo, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Vicenza, è stata valutata pienamente attendibile dal giudice che, condividendo la prospettazione accusatoria, ha emesso il decreto di sequestro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *