Non fanno lo scontrino. Tre giorni di chiusura

Bassano del Grappa – I finanzieri del comando provinciale di Vicenza hanno applicato un provvedimento di sospensione dell’attività, per tre giorni, nei confronti di due imprese gestite da soggetti di nazionalità cinese, rispettivamente un bar sito in Rossano Veneto ed un negozio di articoli informatici di Bassano del Grappa. 

I provvedimenti, attuati nei giorni scorsi dai militari di Bassano,sono stati emessi dal direttore regionale dell’Agenzia delle entrate dopo che le Fiamme Gialle bassanesi avevano trovato quattro distinte violazioni all’obbligo di emissione dello scontrino fiscale.

La sanzione accessoria è stata applicata nei confronti di C.M., 50enne gestore del bar a Rossano Veneto, sanzionato quattro volte dal 2016 al 2019, e C.Z., 31enne commerciante di articoli informatici, colpevole di quattro diverse mancate emissioni dello scontrino dal 2015 al 2019. Nei confronti di quest’ultimo è stata riscontrata un’ulteriore violazione della stessa materia, oltre all’impiego di manodopera in nero, con l’irrogazione di un’altra sanzione pecuniaria minima di 3.600 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità