Breaking News

Completata la bonifica di residuati bellici

Valbrenta – Si sono concluse positivamente, ieri, le complesse operazioni, iniziate lo scorso lunedì 17 febbraio, di bonifica di alcuni ordigni residuati bellici a caricamento speciale chimico, rinvenuti nei mesi scorsi nei territori comunali di Asiago, Cogollo del Cengio, Pove del Grappa, Thiene e Valbrenta. Gli ordigni sono stati neutralizzati nei territori comunali di Valbrenta, nella zona di Val Frenzela e presso l’area di cava Col Dei Remi 2, e di Valdastico, in località Val delle Pozze, presso l’area di cava Marogna.

Le operazioni, coordinate dalla Prefettura, con la collaborazione dell’Ufficio cave della Provincia di Vicenza e delle amministrazioni comunali interessate, sono state svolte dal personale militare specializzato del Centro tecnico logistico interforze Nbc di Civitavecchia, unico reparto dell’Esercito italiano competente, a livello nazionale, per la bonifica di simili residuati bellici. Hanno partecipato anche il Comando forze operative nord – Sm Ufficio Cocim di Padova e l’ottavo Reggimento guastatori paracadutisti Folgore, di Legnago.

Per ragioni di sicurezza e tutela della pubblica incolumità, nei luoghi individuati per le attività di disinnesco e per l’intera durata delle stesse, è stata disposto, con ordinanza del Prefetto, lo sgombero da persone e l’interdizione di vie d’accesso, strade e sentieri in un’area del raggio di 500 metri dal punto di brillamento.

Carabinieri e polizia locale hanno assicurato i servizi di scorta dei mezzi militari durante le operazioni di trasporto degli ordigni fino al sito di brillamento ed il controllo e la vigilanza delle aree interessate dalle attività di bonifica. Sono stati, inoltre, interessati la Direzione Aeroportuale Nord-Est di Venezia e l’Enav Acc di Padova, per l’emissione del divieto di sorvolo nello spazio aereo sovrastante le aree nelle quali si sono svolti gli interventi di disinnesco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *