Bonifica Miteni, Mamme No Pfas: “La si faccia vera!”

Dal comitato Mamme No Pfas, riceviamo e pubblichiamo…

*****

Vicenza – Oggi è veramente il caso di dire: “Le mamme si incazzano”. I giornali riportano trionfalmente l’approvazione della bonifica Miteni da parte della provincia, con addirittura l’imposizione di limiti altamente restrittivi! Non vogliamo entrare nel merito tecnico, perché a questo stanno pensando i nostri esperti. Noi vogliamo solo riportare le informazioni sul piano corretto, vale a dire che il progetto sottoposto alla approvazione della conferenza dei servizi del 31 gennaio non è una bonifica ma una messa in sicurezza operativa, vale a dire che l’inquinante continua a stare lì dove è sempre stato, mentre si sta compiendo l’ennesimo ridicolo tentativo di far funzionare una barriera idraulica che non ha mai funzionato, dicendoci che l’hanno resa “intelligente”.

Niente di più “carnacialesco”, proprio oggi che è martedì grasso. La cosiddetta “messa in sicurezza operativa” si attua con la fabbrica operativa, quindi doveva essere realizzata quando in Miteni si lavorava, adesso la legge non lascia scampo: si deve fare la bonifica.

A margine informiamo la cittadinanza che avevamo chiesto tutti gli elaborati il 4 di gennaio (per poterci preparare per eventuali osservazioni). Ci sono stati consegnati il 7 di febbraio, più di un mese dopo, quando la conferenza dei servizi si era già riunita per esprimere il parere. “Le mamme sono incazzate” e vi garantiamo che l’eco di questo slogan lo sentiranno molto lontano.

Mamme No Pfas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità