Veneto

Berti (M5S): “Un disastro la frase di Zaia sui cinesi”

Da Jacopo Berti, capogruppo del Movimento 5 Stelle nel consiglio regionale del Veneto, riceviamo e pubblichiamo…

*****

Venezia – Il mio pensiero va alle 600mila partite Iva e le 430mila aziende che abbiamo in Veneto, penso agli sforzi di decenni per crearsi un mercato in Cina, una credibilità a fronte delle difficoltà di entrare in nuovo ambiente. Penso al Porto di Venezia che scambia milioni di container con la Cina, ai miliardi di euro che dipendono da quei commerci. Con una sola frase Zaia ha contemporaneamente mandato in fumo milioni di euro che la Regione spende per promuoversi nel mondo e gli enormi sforzi delle aziende per aumentare la propria credibilità internazionale e il proprio mercato.

Ormai il Governatore ha perso il controllo. Prima aveva seguito il suo capo Salvini nel gridare all’emergenza, invocando le “misure forti” e il “blocco totale”. Poi ha lasciato che venissero impediti controlli sanitari, forse determinanti, sostenendo di non saperne nulla. Poi accortosi che stava per giocarsi il consenso di imprenditori e operatori turistici mettendoli in ginocchio, aveva invocato il ritorno alla normalità.

Ovviamente per non sbagliare si nascondeva, dicendo che non dipendeva da lui, perché spettava al governo decidere. Insomma: poche idee e ben confuse. Esattamente il contrario di quello che serve in queste situazioni. Ormai Zaia lo conosciamo: un influencer sempre a rincorrere la battuta ad effetto, che per un like in più non si rende conto dei disastri che provoca. Ottimo per uno spritz al bar, per la serata in sagra, ma devastante per essere protagonisti nel mondo.

Io appartengo e credo ad un altro Veneto: quello che guarda al mondo come casa sua, come il mercato in cui competere e confrontarsi. Spero che i veneti si rendano conto di che personaggi governano la nostra splendida regione da decenni. Spero aprano gli occhi davanti alla schizofrenia quotidiana, di fronte all’imbarazzo in cui ci mettono, di fronte ai danni economici che portano. Aiutiamo Zaia: spieghiamogli che è meglio se tace. Non ci offendiamo, promesso! Perché di danni ne ha già fatti abbastanza.

Jacopo Berti – Capogruppo M5S in Consiglio regionale Veneto

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button