Autovelox e targa system sulla strada del Costo

Cogollo del Cengio – Niente più velocità, né in auto né in moto, sulla strada del Costo, panoramca e suggestiva ma anche una delle più incidentate del vicentino. Sarà più sicura adesso grazie a due apparecchiature elettroniche che rileveranno il superamento dei limiti di velocità da parte dei veicoli, con lettura delle targhe e controllo in tempo reale del veicolo in transito.

I dettagli del progetto sono contenuti in una convenzione che è stata sottoscritta questa mattina dal presidente della Provincia, Francesco Rucco,  e dal sindaco di Cogollo del Cengio, Piergildo Capovilla, e che prevede la gestione in forma associata della funzione di polizia locale per il controllo legato agli occhi elettronici. La durata della convenzione è di due anni.

Le apparecchiature elettroniche saranno di tipo bidirezionale, in modo da controllare entrambe le direzioni di marcia. Una è posizionata tra il primo e il secondo tornante, l’altra alla Barricatella, tra il sesto e il settimo tornante, entrambe nel territorio comunale di Cogollo del Cengio. E’ il superamento dei limiti di velocità infatti la causa di quasi tutti gli incidenti stradali che avvengono lungo questa strada, troppi dall’esito fatale. Per scongiurarli già in passato erano stati rafforzati i posti di controllo mobili da parte della polizia stradale, ma i risultati non sono mai stati quelli sperati.

Le postazioni sono già installate. Tra giovedì e venerdì (13 e 14 febbraio) verranno tarate e certificate le telecamere e poi entreranno in funzione. La prima settimana sarà di prova, dopodichè da sabato 22 febbraio scatteranno le sanzioni in caso di irregolarità. L’intero progetto è costato 400 mila euro. Le postazioni fisse, con controllo remoto, funzionano 24 ore al giorno  con qualsiasi condizione meteorologica e di luce.

I varchi di lettura targhe sono collegati al sistema centralizzato di gestione integrata denominato “Targa System” attivato nella sede di Pasubio Tecnologia, di Schio, con accordo sottoscritto dai consorzi di polizia locale di Schio e di Thiene. La gestione dell’attività sanzionatoria sarà affidata all’ufficio verbali e contenzioso del Consorzio di polizia locale Alto Vicentino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *