Breaking News
L’Orchestra e Coro del Conservatorio di Musica di Vicenza
L’Orchestra e Coro del Conservatorio di Musica di Vicenza

Wagner e Schubert nel Giorno della Memoria

Vicenza – Concerto speciale a “I martedì al conservatorio”, storica rassegna del conservatorio Pedrollo di Vicenza che, il 28 gennaio, alle 18, in Sala Pobbe, intende celebrare in modo piuttosto particolare il Giorno della Memoria, ricorrenza internazionale istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite per ricordare le vittime dell’Olocausto e fissata il giorno in cui le truppe dell’Armata Rossa nel 1945 liberarono il campo di concentramento di Auschwitz.

“Per questa pregnante occasione – annuncia il Pedrollo -, sulla scia di una scelta che già fece il grande direttore argentino-israeliano Daniel Barenoboim nel 2001, vogliamo lanciare un messaggio di unione attraverso la musica di Richard Wagner, compositore che fu strumentalizzato dal regime nazista, ma la cui portata storico artistica va oltre qualsiasi uso e abuso che ne venne in seguito fatto. Sempre sull’esempio di Barenboim, l’Orchestra del Conservatorio diretta dal maestro Claudio Martignon eseguirà il preludio dell’opera Tristano e Isotta”.

“Il programma proposto è di certo inconsueto – spiega il direttore del conservatorio vicentino, il maestro Roberto Antonello -. Tuttavia va segnalato che il Tristano è un capolavoro del Romanticismo, caratterizzato da un accordo in apertura che ha segnato in maniera indelebile l’evoluzione del linguaggio musicale tra Otto e Novecento. L’aspetto didattico è il motivo per il quale è stato studiato il brano. Al tempo stesso è divenuto occasione per spiegare agli studenti come sia esistito ed esista un uso distorto della musica, assolutamente da rigettare, nel momento in cui è piegata ad affermare concetti di superiorità di un regime o di un popolo su altri. La musica è arte, è patrimonio di tutta l’umanità, è bellezza e ricchezza a disposizione di tutti ed è l’arte stessa che contiene gli anticorpi necessari affinché tragedie come quella che ricordiamo in questi giorni non abbiano a ripetersi”.

A seguire l’Orchestra e coro del conservatorio di musica di Vicenza, con Martignon direttore e Laura Martelletto maestro del coro, proporranno la Messa n. 2 in Sol maggiore D. 167 di Franz Schubert. Ad anticipare il concerto ci sarà inoltre una prolusione del nuovo presidente del conservatorio Filippo Crimì, che succede a Giacomo Rodighiero e inaugura così ufficialmente la propria nomina. L’ingresso all’evento è gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *