Breaking News
L’entrata del campo di sterminio di Auschwitz
L’entrata del campo di sterminio di Auschwitz

Vicenza celebra la Giornata della Memoria

Vicenza – Sarà celebrata con un ricco calendario di eventi, a Vicenza, la Giornata della Memoria, che ricorre il 27 gennaio di ogni anno in ricordo delle vittime dell’Olocausto. Sono previste iniziative durante l’arco di dieci giorni a partire da domenica 26 gennaio. Martedì 28 ci sarà la cerimonia per l’inaugurazione delle lapidi in memoria dei deportati vicentini nei lager nazisti. In questa pagina il programma dettagliato. La città proporrà comunque, nei dieci giorni delle celebrazioni, mostre, incontri, concerti e momenti di riflessione per educare a una prospettiva culturale avversa ai pregiudizi e per contribuire a diffondere la conoscenza della storia.

Il cartellone di eventi è organizzato dal Comune di Vicenza insieme con Biblioteca Bertoliana, Accademia Olimpica, Arcigay, Istrevi, Teatro Comunale di Vicenza, Conservatorio Pedrollo, La Piccionaia, Società del Quartetto, Istituto diocesano di Musica Sacra,  Ufficio scolastico territoriale di Vicenza e Prefettura di Vicenza. Hanno dato la loro collaborazione la Comunità ebraica di Venezia e la Fondazione ex Campo Fossoli.

Da segnalare, tra gli eventi, la Marcia della Memoria, lunedì 27 gennaio, che partirà dal Teatro Comunale, in viale Mazzini, alle 18.30, organizzata dal Comune di Vicenza assieme ad Arcigay. Patrocinano l’evento il Consolato Usa a Milano e l’Ambasciata di Israele in Italia. Il percorso toccherà porta Nova, contrada del Quartiere, piazzale del Mutilato, piazza San Lorenzo, corso Fogazzaro, contra’ Riale, contra’ Porti, corso Palladio, contra’ Cavour, piazza dei Signori, Loggia del Capitaniato. Al termine della marcia sono previsti interventi delle autorità e discorsi commemorativi. 

Come dicevamo, martedì 28 gennaio, alle 10, al Teatro Olimpico ci sarà la cerimonia inaugurale delle lapidi in memoria dei deportati vicentini nei lager nazisti, ed un altro momento importante sarà l’incontro con Lia Orvieto, la nipote di due ebrei a cui il Comune di Vicenza dedicherà la prima pietra d’inciampo. E’ in programma per giovedì 30 gennaio, alle 16.30, a Palazzo Cordellina. Dialogherà con Lia Orvieto la professoressa Alba Lazzaretto. L’incontro è a cura della Biblioteca Bertoliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *