Breaking News

Torna l’operetta al Comunale di Vicenza

Vicenza – Nella nutrita serie degli spettacoli fuori abbonamento del Teatro Comunale di Vicenza, torna l’operetta. L’appuntamento è per domenica 26 gennaio, alle 16, con “La danza delle libellule”, su libretto di Carlo Lombardo e musica di Franz Lehár, presentata dalla Compagnia Teatro Musica Novecento. L’orchestra che eseguirà le musiche dal vivo. “La danza delle libellule” è senza dubbio l’operetta del nostro repertorio più rappresentata all’estero, dove è nota con il titolo “Le Tre Grazie”.

Nata nel 1922 come un riadattamento di una versione precedente, nelle abili mani del compositore-librettista napoletano Carlo Lombardo l’operetta si trasforma così piacevolmente da indurre lo stesso Lehár a presentarla prima a Vienna, poi in vari paesi d’Europa e in America. Le protagoniste sono tre disinvolte fanciulle, le libellule. Il ricco Piper si è appropriato del castello di Nancy e del titolo di Duca; qui vuole mettere in scena una commedia da lui scritta anche per corteggiare la belle Elena, vedova Cliquot; coinvolge in questa recita i suoi amici Pommery e Gratin e le loro mogli Carlotta e Tutù.

Al gruppo si aggiunge Bouquet Blum un simpatico attore disoccupato in cerca di un ingaggio. All’improvviso arriva Carlo, un cacciatore, attorno al quale subito aleggiano come delle libellule Elena, Carlotta e Tutù, le tre fanciulle, entrando in competizione tra loro per conquistare il suo cuore. Piper e i mariti avvertono il pericolo, minacciando Carlo di farlo arrestare come cacciatore di frodo; Carlo si vede così costretto a svelarsi come unico e vero Duca di Nancy. La rivalità fra le donne si fa più agguerrita fino a quando Carlo, grazie all’aiuto di Bouquet, sposerà colei che aveva da subito rapito il suo cuore: Elena.

Saranno di scena  l’Orchestra Teatro Musica Novecento, diretta dal maestro Stefano Giaroli e il gruppo coreografico Teatro Musica Novecento; le coreografie sono di Salvatore Loritto, la regia di Alessandro Brachetti, le scene e i costumi di Artemio Cabassi realizzati da ArteScenica Reggio Emilia. Questi gli interpreti: Silvia Felisetti, Susie Georgiadis, Elena Rapita, Antonio Colamorea, Alessandro Brachetti, Marco Falsetti, Fulvio Massa e Francesco Mei. Biglietti come sempre anche online sul sito www.tcvi.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *