Breaking News

Smog, Colombara: “Fermare i diesel non serve”

Vicenza – “Oggi Ispra conferma un’idea già ampiamente diffusa: anche se i diesel sono fermi i pm10 e pm2.5 non tendono affatto a calare rappresentando così una vera emergenza. Ciò che bisogna fare, lo abbiamo suggerito da oltre un anno e mezzo all’amministrazione comunale: una piano strutturale per il contrasto di questi fenomeni”. Così il consigliere comunale di Vicenza Raffaele Colmbra, riprendendo un cocetto che è ormai opinione di molti su come le nostre amministrazioni pubbliche fronteggiano il problema dell’inquinamento atmosferico nelle città.

Fermare una parte del traffico veicolare serve a poco insomma, sottolinea Colombara, serve ben altro, ovvero una diversa gestione del territorio, come ha giustamente suggerito anche Coldiretti. Infatti anche il consigliere comunale di centrosinistra ricorda che è stato già proposto un piano che punti alla riqualificazione verde della città: più verde e meno supermercati, più incentivi per la sostituzione delle caldaie, più piste ciclabili. Insomma, lavorare su tutte le fonti di inquinamento e sulle tante strade percorribili.

“Il Comune di Vicenza – aggiunge Colombrara – non può da solo risolvere il problema, ma sicuramente può mettere in atto politiche differenti che potranno essere da esempio e da traino;  soprattutto deve fare pressione sugli enti maggiormente coinvolti, come la Regione. Che sta facendo oggi questa amministrazione? Nulla. E’ troppo impegnata nei salotti di palazzo, come, purtroppo, le ultime ore dimostrano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *