Breaking News

Schio, la protesta del centro sociale Arcadia

Schio – “In occasione della Giornata della memoria siamo voluti intervenire per rendere omaggio ai martiri scledensi caduti nel campo di concentramento di Mauthausen, intitolando loro tre vie della nostra città e andando così a mettere una toppa alla vergognosa decisione dell’amministrazione comunale di non installare le pietre d’inciampo a ricordo dei deportati”. Così i giovani del centro sociale scledense Arcadia, spiegando il perché del loro blitz notturno di protesta, nel quale hanno coperto i nomi riportati su alcuni cartelli indicatori delle vie, intitolandole invece a simboli dell’antifascismo.

E le strade da rinominare  non sono state scelte a caso. “A Schio – spiegano infatti – esistono tre vie dedicate a personaggi che durante la prima guerra mondiale si distinsero per aver fatto fucilare numerosi soldati che rifiutarono di prendere parte alla tragedia del fronte: Pecori Giraldi, Pettiti di Roreto ed il generale fascista Andrea Graziani. A testimonianza dell’animo antifascista della nostra città ora quelle tre strade si chiamano rispettivamente: Via della Resistenza, Via Martiri di Mauthausen e Via della Libertà”.

Naturalmente l’iniziativa non è piaciuta ad Alex Cioni, consigliere comunale di “Schio Città Capoluogo – PrimaSchio” che da tempo ha nel mirino il centro sociale Arcadia e per il quale l’imbrattamento della segnaletica stradale rappresenta “l’ultima di una lunga serie di azioni illecite. Non entro – ha spiegato Cioni – nel merito delle opinioni politiche degli attivisti del centro sociale. È in discussione però la loro stessa esistenza in città, amplificatasi negli anni anche grazie ad uno spazio di proprietà pubblica concesso generosamente e in maniera arbitraria dall’amministrazione comunale di 13 anni fa. Tutto questo non è più accettabile, soprattutto se il leitmotiv di chi amministra Schio dal 2014, è regole uguali per tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *