Perché seguire le regole se posso inquinare?

Riflessione, sul Veneto che inquina e su quello che invece difende il territorio, di Chiara Luisetto, segretaria provinciale del Partito Democratico…

*****

Vicenza – La Guardia di Finanza ha svelato ieri i primi frutti dell’operazione “Cloaca” che ha portato a 19 denunce e al sequestro di 6 autobotti. I militari, dopo un anno di lavoro, hanno denunciato 5 società che raccoglievano i liquami dei pozzi neri di abitazioni ed aziende e invece di smaltirli negli impianti di depurazione autorizzati li riversavano nei tombini della rete fognaria pubblica.

La GdF ha calcolato un danno ambientale per oltre 400 mila euro, perché oltre allo sversamento dei liquami alcune di queste società utilizzavano gli idranti antincendio pubblici per lavare le autobotti utilizzate nell’illecito. L’indagine è partita a seguito della denuncia di un imprenditore del settore che si è accorto delle irregolarità e non voleva competere con imprese che non rispettavano le norme ambientali.

“Perché rispettare le regole se posso inquinare, evadere e fare il mio misero interesse?” Questo è quello che deve aver pensato il gruppo di menti imprenditoriali protagonista di un illecito della peggior specie, perché unisce il disprezzo della legge a quello per la salute delle persone e la tutela ambientale. “Perché mai dunque preoccuparsi di dove finiscono questi liquami se così ci guadagno?”

Da un lato questa vicenda ci mostra il “veneto minuscolo” degli affari di bottega più sporchi, dall’altro quello con la V maiuscola di chi ha avuto il coraggio di denunciare e di chi ha indagato con competenza. Mentre nelle comunità locali adottiamo buone pratiche per tutelare l’ambiente, insegnamo nelle scuole comportamenti virtuosi, premiamo le aziende ecofriendly; c’è chi si sente in diritto di sversare impunemente liquami nelle fognature pubbliche.

Siamo costretti a vedere scoperchiata l’ennesima violenza ambientale ed evasione fiscale.  Grazie dunque al Veneto che ha denunciato e alle forze dell’ordine per il determinato lavoro di indagine svolto, sperando si arrivi a far venire a galla tutto il marcio che, è il caso di dirlo, si nasconde sotto i nostri piedi.

Chiara Luisetto – Segretaria Provinciale del Partito Democratico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *