Il grande balletto al Cinema al Ridotto

Vicenza – Saranno imperdibili per chi ama il balletto classico i prossimi appuntamenti del Cinema al Ridotto al Teatro Comunale di Vicenza, che propone un ricco calendario con ampio spazio alla lirica, alla danza contemporanea e ai balletti classici, trasmessi in diretta via satellite dai più importanti e prestigiosi teatri del mondo.

Si parte giovedì 16 gennaio alle 20.15, con il balletto “La bella addormentata”, trasmesso in diretta live dalla Royal Opera House di Londra,  un grande classico che continua ad appassionare le platee di tutto il mondo. La versione proposta sarà quella di Marius Petipa, con le coreografie aggiuntive di Frederick Ashton, Anthony Dowell, Christopher Wheeldon, basata sull’originale di Ninette de Valois e Nicholas Sergeyev e la musica immortale di Pyotr Ilyich Tchaikovsky eseguita dal vivo dall’orchestra della Royal Opera House diretta da Simon Hewett.

Il pubblico potrà scoprire le performance di Lauren Cuthbertson nei panni della principessa Aurora e di Federico Bonelli in quelli del principe Florimund. La storia del balletto è quella dell’omonima fiaba: la malvagia fata Carabosse è furiosa perché non è stata invitata al battesimo della principessa Aurora e scaglia così la sua maledizione: quando crescerà, Aurora si pungerà un dito con un fuso e morirà. La Fata dei Lillà riesce però a modificare il maleficio: invece di morire Aurora cadrà in un sonno profondo dal quale potrà essere svegliata da un principe. Al compimento del 16esimo compleanno, Aurora si punge e cade in un sonno incantato assieme a tutta la corte. La fata dei Lillà conduce però il principe Florimund a svegliarla con un bacio. Aurora e la corte riprendono conoscenza e si celebra così il matrimonio tra la giovane e il Principe.

Ancora un titolo cult per l’appuntamento di domenica 26 gennaio, alle 16, trasmesso in diretta dal Teatro Bolshoi di Mosca. E’ “Giselle”, nuova produzione del Bolshoi, coreografia di Alexei Ratmansky, musica di Adolphe Adam, libretto di Théophile Gautier e Jules-Henri Vernoy de Saint-Georges, con i solisti e primi ballerini e il corpo di ballo del Teatro Bolshoi. Il balletto in due atti vede in scena le étoiles dell’ensemble russo con Olga Smirnova, Artemy Belyakov, Denis Savin e Angelina Vlashinets nei ruoli dei protagonisti.

Anche in questo caso la trama è quella arcinota: la giovane contadina Giselle muore di crepacuore quando viene a sapere che l’uomo che ama, Albrecht, è promesso ad un’altra. Contro la sua volontà, si unisce alle Willi, spiriti vendicatori che si rivoltano contro il principe Albrecht e lo condannano a danzare fino a morire di sfinimento. Biglietti come sempre anche online sul sito del teatro www.tcvi.it.

Un commento

  1. buongiorno,
    A Roma ho visto “La bella addormentata”, trasmesso in diretta live dalla Royal Opera House di Londra.
    Mi sembra che anche voi facciate cose del genere.
    E’ possibile conoscere il calendario degli eventi simili per i prossimi mesi
    grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità