sabato , 19 Giugno 2021

E’ sicuro il ponte in Strada di Lobia?

Vicenza – Il ponte sul torrente Orolo in Strada di Lobia presenta molteplici criticità conseguenti a incidenti stradali, ma non solo. Il guard-rail, prima del ponte direzione Rettorgole – Maddalene, è danneggiato da anni mentre da oltre due mesi, pare a causa di un incidente stradale, il parapetto di destra, stessa direzione di marcia, è transennato alla bell’e meglio, ma questi sono problemi piccoli.

L’ex assessore Balbi, in un’intervista dell’aprile 2018, dichiarò che, in seguito a controlli statici, era stata rilevata una crepa sulla spalla del ponte e che bisognava intervenire per evitare ulteriori distacchi, ma da allora non è stato fatto nulla anzi. Lungo Strada di Lobia vige da sempre il divieto di transito dei mezzi con peso superiore a 10 tonnellate, si suppone proprio per la presenza di tale infrastruttura, infatti, cartelli stradali di divieto sono presenti e ben visibili all’inizio delle tre vie che permettono l’accesso a via Lobia (incrocio con Strada Pasubio, Via Aeroporti di Caldogno e Via IV Novembre di Costabissara).

Come mai allora, nonostante questi problemi, sono stati rilasciati e, a quanto pare, continuano a essere rilasciati numerosissimi permessi di transito in deroga? Perché su tale ponte, oltre ai mezzi pesanti diretti alla ditta di autotrasporti con sede in Via Ponte del Bo, continuano atransitare numerosi pesanti tir carichi e con peso ben superiore alle 10 tonnellate consentite che, provenendo dalla Strada Pasubio, percorrono Strada di Lobia per scaricare il materiale in una ex cava?

Cosa aspetta il Comune di Vicenza a vietare il transito di questi mezzi sull’infrastruttura danneggiata considerato che c’è un percorso alternativo, ma soprattutto perché non compie con urgenza un nuovo controllo e procedere al risanamento statico del ponte prima che accada il peggio? Quando infine verrano riparati il guard-rail e il parapetto? Forse per quest’amministrazione, come le precedenti peraltro, le periferie contano solo in tempo di elezioni e si che, a quanto risulta, almeno un assessore frequenta parecchio Maddalene e un’altro pare addirittura ci abiti.

Franca Equizi – Partito dei Veneti Grande Nord

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità