Brahms e Rachmaninov ai Martedì al conservatorio

Vicenza – Appuntamento con “I martedì al conservatorio” domani, alle 18, presso la sala concerti “Marcella Pobbe” del conservatorio Pedrollo di Vicenza. Si esibirà il duo composto da Enrico Graziani, violoncello, e David Peroni, pianoforte. La scelta del repertorio verte su due sonate per violoncello e pianoforte, una di Johannes Brahms (la Sonata in mi minore n. 1 op. 38, conosciuta anche come “Sonata pastorale”) e l’altra di Sergej Rachmaninov (la Sonata in sol minore op. 19), che sono accomunate dal fatto di mettere alla pari i due strumenti e di non relegare mai il pianoforte al ruolo di puro accompagnamento.

Enrico Graziani si è diplomato a 18 anni con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Vicenza, continuando i suoi studi musicali all’Ecole Normale de Musique di Parigi e ottenendo all’unanimità della giuria il Diploma Superiore di esecuzione. Nel 2012 è ammesso in qualità di primo violoncello all’Orchestra Giovanile Italiana e nel 2013 viene selezionato da Riccardo Muti come primo violoncello dell’orchestra “Luigi Cherubini”. Collabora come primo violoncello con la Philharmonia Orchestra di Londra, l’Orchestra Gran Teatro La Fenice di Venezia, l’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli, l’Orchestra di Padova e del Veneto e l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, sotto la direzione dei più grandi maestri. Collabora inoltre con l’Orchestra della Svizzera Italiana e con I Solisti Veneti.

David Peroni si è diplomato, anche lui, al conservatorio vicentino col massimo dei voti e la lode. Successivamente ha conseguito altri due diplomi accademici. Si è esibito in numerosi recital in Italia, Francia, Spagna, Regno Unito, Bulgaria, Usa, Thailandia. Ha vinto più di venti premi in concorsi nazionali e internazionali. Fonda con Silvia Bellani il Bppianoduo. Quali vincitori dell’American Protègè International Romantic Music Competition, sono stati invitati ad esibirsi alla Carnegie Hall di New York come parte del concerto di gala. Peroni svolge intensa attività come camerista e suona stabilmente in duo con Graziani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *