Breaking News

Basket, pesante sconfitta del Beretta Schio a Lione

Lione – Serata da dimenticare, quella di ieri, per il Beretta Famila Schio, che torna dalla Francia con una sconfitta davvero pesante. Nella decima giornata di regular season di Eurolega, le arancioni sono state infatti sconfitte con il risultato di 85-48 dalle leonesse dell’Ldlc Asvel Fèminin Lyon.

Gara fin da subito in salita, per le scledensi, costrette ad inseguire le avversarie (27-13 alla fine del primo quarto). Ma è soprattutto nella ripresa che le ragazze di coach Vincent hanno incontrato le maggiori difficoltà (27-9), accumulando un ritardo che non sono più state in grado di recuperare.

Avvio zoppicante di Schio, alla palestra Mado Bonnet. Dopo l’iniziale 2-2 infatti, le leonesse francesi prendono il sopravvento e, supportate dall’ottima mira con i piedi dietro l’arco (4/4 da tre), al quinto minuto conducono per 14-6. Dotto, Keys e Cinili vanno a bersaglio, ma le padrone di casa non stanno a guardare e allungano fino al 27-13 della prima sirena.

Infrazione di 24 secondi e palla persa. Così si concludono le prime due azioni del secondo periodo del Beretta. Due centri, invece, per le cestiste di coach Valery Demory, 31-13. Le arancioni non mostrano quel bel gioco corale capace di far emozionare, ma grazie ai canestri di Gruda e Harmon riescono comunque a non far fuggire via l’Asvel. A metà gara, infatti, il suo vantaggio è di a 16 punti, 42-24. Un divario consistente, ma nulla è ancora già deciso.

Al ritorno sul parquet dopo la pausa lunga l’atteso cambio di passo che servirebbe a Schio per raddrizzare il match non arriva e il 14-2 con il quale l’Asvel apre la ripresa ne è una eloquente testimonianza. I canestri di Gruda e Chagas sono troppo poco di fronte alla prorompenza di Ciak e compagne. Lione chiude il periodo con un parziale di 27-9 (69-33), che consente alle francesi di affrontare gli ultimi dieci minuti con una certa tranquillità.

Due belle iniziative di Battisodo consentono al Beretta di recuperare 5 punti, 69-38. Uno sforzo, quello della play pesarese, annullato da Turcinovic, che con una tripla ed un piazzato ripristina il +36, 74-38. Battisodo va ancora a bersaglio, 74-40, ma oramai le francesi hanno salde in mano le redini del gioco. Il team transalpino tocca il massimo vantaggio sull’83-45 (+38) quando sul cronometro rimangono meno di 100 secondi da giocare. Prima della sirena c’è ancora spazio per due liberi di Fassina (83-46) e per i canestri di Keys e Wembanyama, che fissano il risultato sull’85-48.

Lione: Jocyte, Salagnac 4, Turcinovic 9, Tanqueray, Ciak 14, Plouffe 14, Allemand 11, Johannes 10, Badiane 6, Chabrier, Wembanyama 2, Clark 15

Schio: Keys 7, Lisec 3, Rodriguez 2, Cinili 3, Gruda 14, Chagas 3, Fassina 3, Andrè, Dotto 2, Battisodo 7, Harmon 4

Di seguito gli altri risultati della terza giornata di ritorno del gruppo B:

  • Dynamo Kursk – Blma 78-90
  • Arka Gdynia – Fenerbahce 52-80
  • Sopron Basket – Spar Citylift Girona 66-56

Classifica: Fenerbahce 18, Blma 17, Schio 16, Ldlc Asvel Feminin 15, Dynamo Kursk e Sopron Basket 14, Arka Gdynia e Spar Citylift Girona 13

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *