Breaking News

Appalti e pulizie, i problemi di sempre…

Vicenza – Non è stato un buon inizio anno per sette lavoratrici dei servizi di pulizia dei comuni di Chiampo e di Torri di Quartesolo. C’è stato infatti un cambio di appalto nei due comuni per questo servizio e, nei giorni scorsi, come spesso avviene in questi casi, le lavoratrici hanno ricevuto le lettere di licenziamento inviate dalle aziende appaltatrici “uscenti”, rischiando ora di rimanere senza lavoro nel 2020.

A renderlo noto sono Daniela Benadduce e Fabio La Russa, della segreteria Filcams Cgil di Vicenza e provincia. I sindacalisti raccontano che ad alcune di loro è stata solamente proposta una trasformazione di un contratto a tempo indeterminato con un contratto a termine di sei mesi, senza la quattordicesima, con minor paga oraria e senza altre tutele.

“E’ inaccettabile – sottolineano i sindacalisti – che nei cambi di appalto ci rimettano sempre e solo i lavoratori. La Filcams di Vicenza chiede ai due comuni un immediato intervento, inserendo nel testo dell’appalto per le pulizie le clausole di salvaguardia a garanzia dell’occupazione, dei diritti e del salario delle lavoratrici. Ci attiveremo in ogni sede per tutelare le lavoratrici dell’appalto delle pulizie nei due comuni vicentini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *